TARANTO

De Santis: ‘Giove non deve rimproverarsi nulla’

L’ex ds del Potenza chiarisce: ‘La rosa allestita in estate era altamente competitiva, ma la sicurezza di vincere non te la dà nessuno’

11.03.2019 16:36

Vincenzo De Santis - Direttore sportivo

“Dopo aver letto su Blunote le parole del presidente Massimo Giove, sento la necessità di chiarire alcune mie dichiarazioni rilasciate a una testata giornalistica tarantina, probabilmente fraintese - dice Vincenzo De Santis, ex direttore sportivo del Potenza -. Innanzitutto, non ho mai asserito che il centrocampo del Taranto sia pieno di doppioni, ho solo detto che se fossi stato io il direttore sportivo probabilmente avrei ingaggiato un calciatore più dinamico. Così come ritengo Croce, Favetta e Roberti tre attaccanti con caratteristiche diverse, tanto è vero che molto spesso Panarelli ricorre alle due punte. In tal senso, considerando infortuni e squalifiche, gli attaccanti non sono mai troppi. Stimo tantissimo Massimo Giove come uomo e come presidente, penso non debba rimproverarsi nulla: in estate ha allestito una squadra che aveva tutte le carte in regola per giocarsi la promozione diretta, ma la sicurezza di vincere non te la dà a nessuno. A dicembre la rosa è stata rinforzata, come del resto si sono rinforzate anche le dirette concorrenti. E non devono rimproverarsi nulla Gigi Panarelli e la squadra: dopo tre mesi a 200 all’ora è normale accusare un calo, è difficile giocare sempre al massimo e vincere, nemmeno la Juventus ci riesce. Adesso la situazione è difficile, ma non impossibile perché nel calcio è vietato dare tutto per scontato”.

Grottaglie-Crispiano 2-0: Pagelle, Fonzino è tornato al top
Kart: Alex Irlando si fa le ossa in OK a La Conca