1a Categoria

1a Categoria: Cedas Brindisi, continua la corsa in Coppa Puglia

Comunicato stampa
01.11.2018 21:55

Mangione esulta dopo aver realizzato il rigore che vale la qualificazione

Continua la corsa nella Coppa Puglia per i ragazzini terribili della Cedas Avio Brindisi che fermano sul pareggio per tre a tre il più blasonato Latiano già battuto nella gara di andata e conquistano l’accesso al turno successivo nella competizione che vede fronteggiarsi tutte le formazioni di prima e seconda categoria. Un derby dalle mille emozioni che si sblocca dopo soli quattro minuti con Manta che sfrutta un corto rinvio di Gioia e deposita in rete a porta vuota mettendo subito in discesa la partita per formazione brindisina. Il Latiano prova una reazione con Rini che manca però di precisione con un tiro dalla distanza. Al 19’ il pari con una sfortunata deviazione di Matteo Manisco che sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova uno sfortunato tocco nell’area piccola che manda la sfera nella propria porta. La Cedas si rivede in avanti con una doppia occasione per Suti che prima calcia sul fondo dalla sinistra poi non inquadra lo specchio della porta avversaria su una insidiosa punizione dal limite dell’area di rigore avversaria. Al 30’ il Latiano potrebbe raddoppia sul primo dei quattro calci di rigore che l’arbitro decreterà nel corso dell’incontro dal dischetto di presenta Minelli che realizza ma il direttore di gara decide per la ripetizione dell’esecuzione che questa volta è meno precisa con la sfera che termina alta sulla traversa. Tensione nel finale della frazione di gioco ma le squadre vanno al risposo sul punteggio di parità. La riprese vede subito il Latiano in avanti obbligato al successo per conquistare l’accesso al turno successivo della competizione. Ci prova Minelli per due volte nei primi tre minuti ma trova Diop attento alla respinta. Al 5’ è invece la Cedas a tornare in vantaggio con Mangione che si procura e realizza un calcio di rigore. Un minuto dopo i padroni di casa potrebbero chiudere i conti con una ripartenza di Lopez che entra in area dalla sinistra ma calcia debolmente. Il Latiano resta in dieci per l’espulsione di Biscosi per un fallo ai danni di Manta ma gli ospiti nonostante l’inferiorità numerica insistono e trovano il pareggio con un nuovo calcio di rigore realizzato da Tommasi. La Cedas cerca il nuovo vantaggio prima con Maggio che dalla distanza calcia di poco sul fondo e poi con Lopez che, servito da Soumahoro, manca di precisione da buona posizione. Al 26’ nonostante il buon momento dei brindisini il Latiano trova il sorpasso nuovamente con Tommasi che con un diagonale dal limite dell’area che sorprende l’estremo difensore locale. La Cedas non si arrende e con grinta e determinazione si riversa in avanti alla ricerca del pareggio che arriva al 41’ con Mangione che realizza il la doppietta personale e la rete che vale la qualificazione. Allo scadere da segnalare solo l’espulsione di Motti per protesta. Per la Cedas un successo di prestigio che conferma il lungo lavoro di crescita della giovanissima formazione brindisina alla sua prima esperienza nel campionato di Prima Categoria. Domenica prossima intanto impegnativa trasferta sul campo del Locorotondo.

CEDAS-LATIANO 3-3

RETI: 4’ Manta (C), 19’ autorete Manisco M. (L), 50’ Magione (C), 67’ rigore Tommasi (L), 71’ Tommasi (L), 86’ rigore Mangione (C)

CEDAS: Diop, Manisco D., Pisani A. (Quaranta), Zanzariello, Lepera, Palma, Manisco M., Perrino (Maggio), Manta (Soumahoro), Suti (Lopez), Martines (Mangione). Panchina: Rizzello, Simeone, Pisani S., Venera. All. Marangio  

LATIANO: Gioia, Borromeo, Faggiano (D’Angelo), Martella, Giardino, Biscosi, Tommasi, Di Potenza, Minelli, Rini (Alfarano), Errico (Motti). Panchina: Pastorelli, Cuomo, D’Angelo, Nacci, La Coppa, Caliolo, Ruggiero. All. Miglietta 

Espulsi: Biscosi (L) al 59’ e Motti (L) 88’ per proteste

Brindisi: Partita la prevendita per il match con il Terlizzi
Futsal A/F: Real Statte, anche Lamezia deve inchinarsi