TARANTO

Pronostici: Gigi Panarelli, 'Cosa c'entra Taranto-Cavese con la D?'

L'ex tecnico dell'Altamura a Blunote: 'Rispetto la Cavese ma spero che il mio Taranto vinca'

Alessio Petralla
07.04.2018 14:04

Ad analizzare nel dettaglio questo campionato di serie D/H e a presentare la prossima giornata che vedrà il Taranto impegnato con la Cavese, a Blunote, è l’ex tecnico dell’Altamura, nonché tarantino doc, Luigi Panarelli: “Beh, più o meno chi è partito bene sta arrivando in alto. Peccato per l’inizio singhiozzante del Taranto che comunque sta risalendo. Cerignola, Cavese e Potenza stanno li su rispettando un po’ le aspettative. L’Altamura, squadra che conosco molto bene avendola costruito, sapevo che non era una formazione soltanto da salvezza: nonostante sia una neopromossa ha calciatori di valori e si è mantenuto lo zoccolo duro della passata stagione. Oggi, ancora, giocano 10/11 della formazione che schieravo, quando sedevo sulla panchina biancorossa ad eccezion fatta di Caldore, arrivato dopo, che reputo un ottimo calciatore. E’ una bella sorpresa e sono contento per i ragazzi con il quale mantengo un rapporto straordinario, per la società sta facendo benissimo e per la tifoseria con la quale è rimasto un legame stretto. A meno che il Potenza, allenato da un bravo tecnico che stimo, non muoia, cosa che non credo assolutamente, i play off sono delineati. Taranto, Cavese, Cerignola e Altamura attraverso gli ultimi scontri diretti delineeranno la griglia…”.

ZONA BASSA: “Il Manfredonia e lo Sporting Fulgor Molfetta sono andate da tempo e quindi il discorso retrocessione è legato soltanto a chi dovrà disputare i play out. Gravina e Picerno possono stare tranquille. Mai come quest’anno il campionato è spezzettato: sopra vincono, praticamente, sempre e non è il fatidico girone difficile. E’ da vedere se è per la bravura delle prime cinque che, comunque, hanno ottime rose o per demeriti di squadre come Sporting Fulgor, che è come il Galatina in Eccellenza, e Manfredonia che stanno regalando punti anche se qualche scherzetto lo hanno fatto”.

I PRONOSTICI DI LUIGI PANARELLI

28a Giornata – Serie D Girone H – 08/04/18

AZ PICERNO-TEAM ALTAMURA: 2 – “Faccio il tifo per i biancorossi e penso che potranno fare bottino pieno con un Picerno che ormai, ha quasi definito la sua posizione ma in casa è una formazione di tutto rispetto”.

GRAVINA-POTENZA: 2 – “I lucani possono chiudere il discorso visto che hanno una grande rosa e un bravo tecnico. Inoltre, il Gravina sta schierando tanti giovani, comunque, molto interessanti”.

FRANCAVILLA IN SINNI-AVERSA NORMANNA: 1 – “La compagine di Lazic ha calciatori di spessore come Volpicelli che ho cercato per l’Altamura. E’ un grande giocatore. I lucani hanno espresso il loro potenziale soltanto al 60%. Aveva in rosa gente come Evacuo e Masini ma hanno fatto risultati altalenanti. Bisogna vincere questa gara per tirarsi fuori dai play out”.

FRATTESE-GRAGNANO: X – “Anche se il Gragnano viene da una vittoria importante con il Picerno deve giocarsi al massimo questa sfida per non ricadere in zona play out. Gara da tripla che potrebbe essere sbloccata da un particolare”.

NARDO’-TURRIS: 1X – “I neretini sono un’altra sorpresa del girone: per questo faccio i complimenti a Taurino mio ex compagno di squadra. Squadra che ha qualità, organizzazione e che si esprime bene. La Turris, però, è capace di vincere fuori e di perdere sfide interne alla portata”.

POMIGLIANO-SARNESE: 1X – “I padroni di casa hanno cambiato tre allenatori in quattro situazioni diverse. Si tratta di un’altra partita spareggio visto che ci sono tante squadre in pochi punti che lottano per evitare i play out. La Sarnese ha una rosa giovane con la società che punta su questi per monetizzare in estate. Sarà una partita combattuta e da tripla”.

SAN SEVERO-CERIGNOLA: 2 – “Anche se è un derby le qualità del Cerignola non si discutono. Gli ospiti, in settimana, sono stati capaci di ben figurare ad Altamura e puntano al terzo posto. Il San Severo ha bisogno di punti ma questa è una partita difficilissima”.

SPORTING FULGOR-MANFREDONIA: 12 – “Si affrontano due squadre alla deriva. Il fattore campo e le individualità, come Tulimieri, dello Sporting Fulgor potrebbero essere un vantaggio anche se il Manfredonia dispone gente come Laporta”.

TARANTO-CAVESE: 1X – “Partita di tutto rispetto e di categoria superiore tra due formazioni che vengono da risultati positivi e in uno stadio come lo “Iacovone” che non c’entra niente con la serie D. Hanno fatto un campionato che non spetta a nessuna delle due. Comunque, se la Cavese vuole il secondo posto non può sbagliare così come se il Taranto vuol scalare posizioni per giocarsi i play off in casa: cosa che auguro agli ionici. All’andata con l’Altamura feci il professionista ma non ho mai negato il mio amore per il Taranto al quale, fermo restando il grande rispetto verso la Cavese con il quale ho passato una bella annata, auguro la vittoria. La Cavese ha buoni calciatori e, assieme al Potenza, ha la rosa più ampia del girone con giovani di grande prospettiva e calciatori esperti. Spero nel risultato positivo, perché questa società ben capeggiata da Giove, merita altro. Lo auguro a lui e noi tifosi tarantini”.

FOTO INGENITO

Si ringrazia:

Commenti

[Video] Studio 100: Anteprima Sport del 07/04/2018
Taranto: Ecco gli obiettivi di Michele Portoghese