ALTRI SPORT

Karate: Silvia Semeraro in azzurro ai Giochi del Mediterraneo

Antonio Bargelloni
14.06.2018 23:06

È arrivata puntuale la convocazione per i Giochi del Mediterraneo per Silvia Semeraro. La 23enne karateka di Faggiano è infatti tra i dieci convocati dal d.t. azzurro Pierluigi Aschieri a prendere parte alla rassegna internazionale in programma dal 22 giugno al 1° luglio a Tarragona, in Spagna. Le gare di karate (specialità kumite), disciplina che a Tokyo 2020 entrerà nel programma delle Olimpiadi, sono in calendario il 23 e 24 giugno.

L'atleta del C.S. Esercito arriva a questo importante appuntamento al culmine di un 2018 che le sta riservando importanti soddisfazioni, come il bronzo agli Europei, prima medaglia internazionale conquistata a livello assoluto dopo gli allori in campo giovanile (su tutti i titoli mondiale ed europeo nel 2013 e 2014 tra le Cadette, il bronzo ai Mondiali 2015 ed un oro europeo nella categoria under 21) e dopo il 5° posto ai Mondiali Senior 2017.

Silvia nel corso dell'anno ha conquistato due titoli nazionali (Assoluti e Campionati Universitari) ed è salita al 6° posto del ranking mondiale, grazie anche ai buoni risultati nella Premier League Karate 1, competizione internazionale a tappe. Ha tutte le carte in regola, insomma, per tentare di salire sul podio nella rassegna quadriennale “a tre cerchi” dedicata ai Paesi di tre continenti che si affacciano sul “Mare Nostrum”.

Sul tatami tutte le stelle del kumite azzurro (il kata non è previsto), tra cui Sara Cardin, reduce dal successo in Premier League a Instanbul, Michele Martina, campione europeo in carica, il veterano Luigi Busà, sempre in alto grandi eventi, e l'altro azzurro reduce dal bronzo agli Europei Angelo Crescenzo.

I convocati

Uomini

Angelo Crescenzo (-60 kg)

Luca Maresca (-67 kg)

Luigi Busà (-75 kg)

Michele Martina (-84 kg)

Simone Marino (+84 kg)

Donne

Erminia Perfetto (-50 kg)

Sara Cardin (-55 kg)

Viola Lallo (-61 kg)

Silvia Semeraro (-68 kg)

Clio Ferracuti (+68 kg)

Commenti

Zavettieri: ‘La Virtus è un fiore all’occhiello del calcio italiano’
Eventi: In Valle d’Itria il Festival dei sensi