FUTSAL

Futsal B/M: Bernalda, Rasulo ai tifosi ‘Seguiteci, faremo scintille’

Il presidente dei lucani suona la carica in vista dell’esordio con la New Taranto

Comunicato stampa
04.10.2018 22:07

Attesa finita, scatta l'ora dell'esordio del Bernalda: formazione costruita per recitare un ruolo da protagonista in serie cadetta. In Città cresce di pari passo la curiosità e l'entusiasmo per vedere all'opera i propri beniamini. L'esordio del PalaCampagna non sarà semplice contro un pugnace New Taranto della stella Dao rinvigorito dalla vittoria in Coppa Italia sul terreno del Futsal Guardia Perticara. Insomma un incontro che si preannuncia acceso ed equilibrato  in un  Palacampagna (calcio d'inizio alle ore 17:00) che sarà sicuramente ribollente di entusiasmo.

DE MORAES. Tre bucanieri da categoria superiore come Bidinotti, Bonfin e Rispori a portare per mano un gruppo di giovani promettenti per  ambizioso e all'avanguardia. Il tecnico Claudio De Moraes  non ha dubbi sulla sua squadra: “Abbiamo scelto – attacca - apposta un mix di gioventù ed esperienza con la “scommessa” sui ragazzi bernaldesi. I giocatori più navigati saranno utili per la crescita dei nostri giovani interessanti. Il nostro obiettivo chiaramente è quello di vincere e stare ai vertici del campionato. La mia squadra deve possedere grinta e determinazione”. Sull'esordio di sabato prossimo contro il Taranto della stella Dao, il tecnico afferma: “Affronteremo una squadra importante ed attrezzata alla luce anche degli investimenti che hanno effettuato nel corso del mercato. Loro hanno fatto bene contro il Guardia Perticara in Coppa ed hanno un giocatore importante come Dao che ha calcato i parquet di serie A ed ha maturato tanta esperienza in Italia. In organico hanno altri giocatori validi che potrebbero metterci in difficoltà soprattutto nella gara d'esordio in campionato”.  Sull'attesa dei tifosi e sull'aria che si respira a Bernalda in vista della gara, il tecnico dice: “La gente era già appassionata lo scorso anno e l'entusiasmo è andato in crescendo. Qui a Sud, soprattutto in una città piccola come Bernalda, il pubblico è passionale. Questo non può che farci piacere. Facciamo questo sport per divertire il pubblico”. Per quanto riguarda il campionato e le favorite alla vittoria finale: “Ci sono tante squadre e credo ci sarà grande equilibrio. Da quello che ho potuto vedere già in Coppa Italia ritengo che ci sia il Traforo che punta su tanti calciatori italiani validi e ottimi italo-brasiliani. Poi ci sono Altamura e Bisignano. Comunque tutte le formazioni sono attrezzate e noi lo siamo per il vertice”.

RASULO. Non si nasconde “dietro a un dito” il presidente onorario Sanny Rasulo che ha bene a mente gli obiettivi per la stagione 2018-19: “Quest'anno – dice - non possiamo nasconderci, il nostro obiettivo è salire in A2. Come si suol dire: o la va o la spacca. Già lo scorso anno abbiamo preso se misure. Con il presidente Plati abbiamo costruito un team per puntare alla promozione. Siamo ancora in trattativa con altri giocatori per aumentare qualitativamente e quantitativamente il roster che debba essere ancora più competitive per fronteggiare le migliori squadre del girone che a loro volta si sono rinforzate. Non sarà semplice, ci sono compagini importanti e aggressive che non regaleranno nulla”. Il presidente Rasulo individua anche le antagoniste alla promozione:  “Vedo bene le formazioni calabresi che si sono rese protagoniste di campagne acquisti importanti. Tra le lucane sicuramente il presidente Sibilia riuscirà a fare “uscire qualche coniglio dal cilindro” e di sicuro la compagine sarà ostica. Il resto credo un tantino sotto media. Questo ovviamente sulla carta, non escludo sorprese, del resto la palla è rotonda”. La chiosa finale è dedicata al caloroso pubblico che segue con calore e dedizione i propri beniamini: “L'anno scorso il PalaCampagna ci ha dato grosse soddisfazioni, invito i nostri tifosi a seguirci sempre più numerosi e ad essere sempre più calorosi. Promettiamo “scintille”. Se lo scorso anno sono andati via soddisfatti, quest'anno speriamo di mandarli in “estasi”... Ovviamente questi sono i nostri auspici”.

Grottaglie Città Europea Sport 2020: Esulta il Volley Club Grottaglie
Brindisi: Rufini, ‘Qualificazione non è compromessa’