Serie D

[Video] Al Bitonto basta un lampo di Turitto per battere il Nola

Buon primo tempo per i neroverdi, che sbloccano la gara con la sesta rete in campionato dell’esterno. Secondo tempo più sofferto. E domenica trasferta in chiave playoff sul campo della Team Altamura

Comunicato stampa
24.02.2019 23:15

Basta un lampo di Onny Turitto al 37’ del primo tempo al Bitonto per avere la meglio di un Nolacombattivo e che sfiora nella ripresa, nel suo unico guizzo della partita, il gol del pari. Tre punti quelli conquistati questo pomeriggio che consentono al Bitonto di mantenere ben salda la quarta piazza in classifica, di incrementare il vantaggio sulle inseguitrici e di proiettarsi nel miglior dei modi ai due scontri diretti in chiave playoff, contro Team Altamura e Fidelis Andria. Vittoria sostanzialmente meritata quella neroverde, grazie soprattutto ad un primo tempo dominato e ricco di occasioni da gol. Ripresa meno vivace e più sofferta, ma senza grossi pericoli a parte la traversa di Troianiello all’80’. Squalificato mister Massimo Pizzulli per un turno, tocca al suo vice Gigi Anaclerio guidare la squadra nell’impegno del 25° turno di campionato. Non mancano i problemi di formazione, col Bitonto orfano di capitan Montrone, a letto con l’influenza, e del capocannoniere del girone H, Kikko Patierno, reduce da giorni anch’egli di influenza e portato in panchina solo per onor di firma. Si rivedono pertanto nell’undici di partenza D’Angelo in difesa e Picci in attacco, mentre altra novità è il ritorno di Terrevoli, al posto di Montanaro. Dunque, solito 4-3-3 con Figliola tra i pali, linea di difesa composta da Terrevoli – D’Angelo – Anaclerio – Cappellari; a centrocampo solito trio Biason – Fiorentino – Zaccaria; tridente d’attacco con Picci punta centrale, supportato da Falcone e Turitto ai suoi lati. Parte bene il Bitonto, che al 5’ sfiora la rete del vantaggio con Anaclerio, che stacca di testa ricevendo sul secondo palo un cross di Turitto dalla destra, senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 12’ Picci si mette in proprio, conquistando prima e calciando poi da oltre 25 metri una punizione, che termina centrale tra le braccia del portiere ospite Gragnaniello. Quattro minuti più tardi, scambio sulla trequarti Turitto – Picci, palla al limite per Zaccaria che conclude debolmente e centrale. Al 20’ ci prova anche Biason dalla lunga distanza, col destro, sfera alto di poco oltre la traversa. Tre minuti più tardi si illumina Falcone, che ci prova col destro dal limite dell’area, para a terra Gragnaniello. Al 28’ l’esterno neroverde si libera splendidamente sulla corsia di sinistra, salta un avversario, entra in area di rigore ma da ottima posizione calcia sul fondo, facendo la barba al palo. Al 32’ Zaccaria e Falcone lavorano e recuperano palla sulla trequarti, servendo Turitto, tutto solo in area di rigore sulla sinistra, la cui conclusione a botta sicura è deviata in angolo dai pugni del portiere ospite. Il gol è nell’aria ed arriva puntuale al 37’: Fiorentino lancia Picci sulla sinistra, bravo a difendere palla, giungere sul fondo e crossare al centro, rasoterra, per l’accorrente Turitto, che sbuca alle spalle della difesa sul secondo palo e col piattone deve solo appoggiare in rete l’1-0 Bitonto. Gol numero 6 in campionato per l’esterno barese. L’ultima emozione del primo tempo arriva al 41’, con una splendida azione tutta in velocità, che parte da Falcone, che serve Turitto sulla sinistra, cross dal fondo e colpo di testa sul secondo palo di Picci, alto sopra la traversa. È 1-0 Bitonto all’intervallo. Ripresa decisamente meno vibrante ed emozionante della prima frazione di gioco. Il Nola – non pervenuto fino a quel momento – si fa vivo una prima volta al 50’, col tentativo in acrobazia di Gennaro Esposito, palla sul fondo ma non lontano dai guanti di Figliola. Il Bitonto prova a tenere botta alla verve e alla maggior aggressività dei campani ma non costruisce azioni pericolose per il raddoppio: unico tentativo degno di nota è al 70’, quando Biason di forza sfonda sulla destra, cross dal fondo che la difesa bianconera salva anticipando i tentativi di testa di Picci e Anaclerio. Mister Anaclerio cambia e schiera Padulano per Falcone per dare più vivacità alla manovra d’attacco. Ma la vera grande occasione della ripresa è di marca campana e arriva all’80’: spizzata di Gennaro Esposito e Troianiello, bravo ad infilarsi centralmente tra le maglie difensive neroverdi, si presenta a tu per tu con Figliola, provando a superarlo con un pallonetto che si stampa sulla traversa e con la difesa che spazza evitando guai maggiori. Corso il pericolo, il Bitonto cambia ancora inserendo Camporeale per Fiorentino e resistendo alle ultime speranza nolane di pervenire al pareggio. Speranze che restano vane e, dopo quattro minuti di recupero, fa festa il Bitonto, che festeggia la terza vittoria di fila, che vuol dire 43 punti in classifica, quarto posto davanti alla Fidelis Andria, distante una sola lunghezza. Dietro perdono contatto Savoia, ferma a 39, e Team Altamura, rimasta al palo a quota 38, e prossima avversaria dei neroverdi in uno scontro chiave per la corsa verso un piazzamento playoff.

BITONTO-NOLA 1-0

RETI: 37 pt Turitto

BITONTO: Figliola, Terrevoli, Cappellari, Biason, D’Angelo, Anaclerio, Zaccaria, Fiorentino (c) (41’ st Camporeale), Picci, Falcone (31’ Padulano), Turitto. Panchina: Vitucci, Montanaro, Dellino, Paradiso, De Santis. Piarulli, Patierno. All. Pizzulli.

NOLA: Gragnaniello, Milvatti (1’ st Esposito Giuseppe), Colarusso, D’Anna (C), Colonna (28’ st Stoia), Del Prete, Troianiello (39’ st Tagliamonte), Paradisone, Esposito Gennaro, Napolitano Giuseppe (42’ st Pastore), Falivene (42’ st Anzalone). Panchina: Caliendo, Napolitano Stefano, Napolitano Giuseppe, Varriale. All. Liquidato.

Arbitro: Croce di Novara. Assistenti Rinaldi di Policoro e Giangregorio di Padova.

Ammoniti: Falcone (B), Milvatti, Colarusso, D’Anna, Colonna, Paradisone, Esposito Giuseppe (N).

[Video] Sorrento di rigore, playoff più lontani per l’Altamura
[Video] Iannini rilancia la Fidelis, Pomigliano quasi spacciato