ALTRI SPORT

Karate: Asd Dojo Arashi & Lab San Giorgio protagonista a Fidenza

05.12.2018 15:06

I

ll 24-25 novembre 2018 per il secondo anno consecutivo, i giovani atleti dell' Asd Dojo Arashi & Lab - S. Giorgio Jonico - Taranto guidati dal loro insegnante Leonardo Polverino, sono stati protagonisti di un importante evento sportivo a Fidenza "Campionati Nazionali Csen 2018" di Karate, il più grande appuntamento annuale alla quale hanno partecipato 2400 partecipanti di 138 società provenienti da tutte le regioni italiane. Così come per il 2017, anche quest'anno, i nostri piccoli aspiranti campioni, dopo una lunga preparazione e tanta dedizione, portano a casa ottimi risultati. Per due dei cinque atleti di età compresa fra i 7 e 9 anni che hanno rappresentato la Do Jo Arashi è stata la prima esperienza mostrando uno spirito competitivo lodevole non dimenticando la base della disciplina del karate che insegna la correttezza, Il controllo e la lealtà sportiva. Ad affiancarli, oltre al loro maestro, erano presenti anche i propri genitori, che con grande sacrificio hanno accompagnato i loro figli in questa lunga trasferta. I nomi di questi piccoli campioni in ordine di cintura sono: Roberto Polverino già campione nazionale 2017 cat. Gialla/Arancio, nel 2018 ottiene il 3° posto nella cat. Verde/Blu/Marrone nella specialità Kata. Federica Coco vice campionessa nazionale 2017 cat. Gialla/Arancio si riconferma sul podio al 3°posto specialità Kata della medesima categoria. Andrea Sibilla campione nazionale 2017 cat. Bianca, nel 2018 ottiene il 3° posto nella cat. Gialla/ Arancio specialità Kata. Daniele Salamino per il suo primo campionato nazionale nella cat. Gialla/Arancio ottiene il 2° posto nella specialità Kata. Non ci dimentichiamo però di Gabriele Dellisanti che alla sua prima esperienza si è messo in evidenza pur non salendo sul podio per pochissimi punti ma che comunque ha contribuito ad un grande risultato di squadra.

Grottaglie: Dg Fedele, 'In queste partite non conta lo spettacolo'
Mercato: Ecco la nuova squadra di Francesco Mignogna