Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pallanuoto/U17: La Mediterraneo conquista la "serie A" regionale

Mercoledì 16 Novembre 2016 19:02 in ALTRI SPORT 152 Comunicato Stampa

Buona, anzi ottima la prima. La Mediterraneo Sport Under 17 inizia in maniera trionfale la stagione della pallanuoto e conquista a punteggio pieno l’accesso al Girone A regionale, che comprenderà le squadre più forti della terra di Puglia.
Lo scorso week-end, infatti, è stato dedicato ai gironi preliminari per la qualificazione alla massima serie regionale: i due concentramenti si sono svolti a Taranto e a Brindisi. Il girone jonico si è disputato nella vasca del “Mediterraneo Village”: nella piscina di casa il settebello arancioblù ha letteralmente sbaragliato le avversarie, sconfiggendo nell’ordine Impero Fasano, Amici Nuoto Bari e Payton Bari.
I numeri parlano chiaro: tre successi su tre, 9 punti conquistati, 16 reti fatte, 5 subite con una differenza di +11.
Nel primo incontro gli uomini di Mauro Birri hanno regolato l’Impero Fasano con il punteggio di 5-1 (3-1, 2-0): subito sugli scudi Carlo Orlando (doppietta), Latanza, Lovelli e Lusso, autori delle altre marcature.
Nel secondo match, il più sofferto, la Mediterraneo ha sconfitto di misura gli Amici Nuoto per 4-3 (2-1, 2-2): è stata una partita combattuta, in cui il team tarantino si è fatto raggiungere sul 3-3 dopo essere stato in vantaggio di due gol. Decisivo, ancora una volta, Carlo Orlando che ha firmato una tripletta: a segno anche De Giorgio.
Gli arancioblù hanno completato il filotto sconfiggendo nettamente per 7-1 (4-0, 3-1) la Payton Bari: merito della tripletta di Latanza, contornata dalla doppietta di Carlo Orlando (capocannoniere di giornata con 7 gol) e dalle reti di Di Somma e De Giorgio.
La “nuova” Under 17 si è schierata nelle tre partite con De Bellis, Di Somma, Parrini, Carlo Orlando, Latanza, De Giorgio, Renna, Scarnera, Lovelli, Donadei, Guarini, Lusso e Luca Orlando.
Soddisfatto, a fine giornata, il tecnico Mauro Birri. «Per noi – sottolinea – era un test importante, che serviva a qualificarsi al girone d’eccellenza regionale. Volevamo fare parte del gruppo delle squadre migliori e abbiamo centrato l’obiettivo, sperando di poter avanzare anche alle fasi successive. Chiaramente le prime partite dell’anno non possono essere del tutto indicative: stiamo completando la preparazione e provando nuove soluzioni. Ma è stata una giornata positiva».
L’unico momento difficile è arrivato contro gli amici Nuoto: «Forse – ammette Birri – abbiamo faticato un po’ troppo: sul 3-1 non abbiamo avuto la capacità di chiudere la partita. Abbiamo giocato bene ma dobbiamo curare ancora tanti aspetti».