Promozione

Brindisi: Rufini, 'Temo la spensieratezza del Sava...'

Alessio Petralla
20.01.2018 12:01

Serenità e concentrazione in casa Brindisi in vista della sfida di domenica in quel di Sava. Il tecnico Danilo Rufini, a Blunote, spiega le tante insidie del match partendo dalla situazione della sua squadra: “La squadra sta bene ed è molto motivata: i ragazzi vogliono a tutti i costi ottenere un’altra vittoria e dare continuità. L’intensità negli allenamenti cresce e noto gran voglia di volersi ritagliare uno spazio tra i titolari. Era quello che cercavo con il mercato. Sono contento”.

FORMAZIONE: “Per domenica avrò la squadra al completo e farò le giuste valutazioni. La prossima partita è tra le più difficili visto che il Sava non ha più nulla da perdere”.

IL SAVA: “Nelle ultime uscite hanno fatto sempre bene perdendo, però, di misura. Subisce poco e avrebbe meritato qualche risultato positivo in più. Affronteremo, rispetto all’andata e senza nulla togliere al vecchio allenatore, una formazione più quadrata e più equilibrata”.

LA GARA: “Li rispettiamo ma sappiamo che siamo il Brindisi e che dobbiamo cercare di sbloccarla subito. Chiederò ai ragazzi un approccio veemente e una pressione altissima”.

IL DIVIETO: “Si tratta di una decisione che non ha nessun senso. Per una cittadina come Sava sarebbe stato un giorno di festa anche perché tra le due fazioni non esiste alcuna rivalità: sarebbe stata una giornata di sport in cui i savesi avrebbero potuto ammirare una bella tifoseria e i ragazzi sarebbero stati supportati dai tifosi. Questa decisione ci da maggiore carica”.

INSIDIE: “Temo la spensieratezza del Sava oltre che il loro entusiasmo. Non hanno nulla da perdere”.

Si ringraziano:

 

Martina: Carrieri, 'Lo Spinazzola proverà a rovinarci la festa'
Sarnese: Russo, 'Sono concentratissimo sul Taranto'