Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Ippica: Une Etoile Gar brucia tutti nella corsa clou del Paolo VI

Martedì 29 Novembre 2016 21:45 in ALTRI SPORT 92 Comunicato Stampa

L’ultimo convegno del mese si apriva con il clou che vedeva impegnati i tre anni alle prese sui 2020/40 metri, con il solo Upset Grif chiamato a rendere un nastro.

Corsa davvero molto bella, malgrado fossero rimasti solo sei partenti a causa dei ritiri di Ulisse ed Unica Del Rio. Al comando sfilava Urlo Di Poggio nei confronti di Ucci Ucci Play ed Une Etoile Gar. Il leader provava a controllare tatticamente per un giro ma, al termine del primo chilometro, avanzava Une Etoile Gar, che si profilava al fianco di Ucci Ucci Play. Urlo Di Poggio sparava un 28.7 di penultimo quarto arginando un primo affondo di Une Etoile Gar e, malgrado ultimi 400 in 28, non riusciva a staccare. Anzi, sia Ucci Ucci Play sia Une Etoile Gar guadagnavano metri superandolo, ma era Une Etoile Gar ad emergere sul traguardo. Media record di 1.15.8 per la figlia di Varenne interpretata da Mario Minopoli Jr.

Doppietta nel corso del pomeriggio realizzata da Romano Tamburrano, che si metteva in evidenza prima con Vlad Vik, nella prova riservata ai puledri, infilando Vivace Bargal e contenendo Vaughan Bi. Il tutto completato in 1.16.9. La seconda vittoria arrivava in chiusura con Omar Om, che sfilava dopo 600 metri e controllava agevolmente la situazione con un miglio trottato in 1.15.9.

Tra gli allievi Marco Esposito portava a casa il successo in sulky a Ritaritz, che di spunto prevaleva da 1.16.7 nei confronti di Scandalo Font ed Olariamede Gsm. Per quanto riguarda, invece, la prova riservata ai gentlemen, era un vero assolo di Olaf Rivarco che, con Ciro Ciccarelli, faceva dispersione da 1.16.4 sui due giri di pista.

Da segnalare anche le vittorie di Tamir Verynice e Starna Jet. Il primo, affidato ad Antonio Velotti, colpiva duro a grossa quota (50/1) sul doppio chilometro riservato ai quattro anni a reclamare. Dopo aver seguito per tutta strada Tiago Starlight, passava in retta d’arrivo e concludeva da 1.17.7. La femmina, invece, con Giuseppe De Filippis, si affermava nella corsa con i nastri per anziani di categoria E/F trottando il miglio a media di 1.16.0.