Promozione

Talsano: Casula, 'Ci prepariamo per un'altra finale...'

Alessio Petralla
17.04.2018 17:04

Non è detta l’ultima speranza per il Talsano che domenica sul campo della Deghi, squadra già salva, proverà a conquistare la vittoria che potrebbe, addirittura consegnargli la salvezza matematica. A presentare il match e a fare un punto sulla situazione, a Blunote, è uno dei big a disposizione del tecnico Luciano Frascella, Marco Casula: “Beh, ora non è semplice. Siamo nervosi per il risultato e la prestazione di domenica: è andata male. Ho visto un Talsano in difficoltà. Ci dobbiamo preparare al meglio per la sfida con la Deghi perché si tratta di un’altra finale”.

IL MOMENTO: “Mi preoccupa la situazione mentale del gruppo. Spero che non ci siano strascichi nella testa dei miei compagni. Dovremo essere bravi sia noi che il tecnico a tenere alto il morale”.

LA DEGHI: “E’ una squadra che conosciamo bene visto che l’anno scorso era con noi in Prima Categoria. Palleggiano ottimamente e il fatto che siano già salvi conta poco. Non mi aspetto alcun regalo. Giocano su campo neutro e alternano terreno di gioco. Comunque, non troveremo un ambiente caldo”.

LA GARA: “Sicuramente, Rabindo, che è una pedina fondamentale e che può giocare ancora per anni. Poi bisognerà vedere le condizioni di Lisi e di Rossi. In settimana sarà importante recuperare pedine. Prepareremo al meglio il match perché vogliamo vincere assolutamente. Bisognerà giocare tranquilli”.

IL CAMPIONATO: “Questo campionato è diverso dalla Prima Categoria. In Promozione servono almeno quattro allenamenti, e noi ne facciamo tre. Molte squadre, quindi stanno meglio fisicamente. Nella scorsa stagione, a volte, nel primo tempo eravamo già 3-0 e nella ripresa dovevamo solo amministrare. In Promozione ti devi allenare e correre”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Manfredonia: La Porta, 'A Taranto per onorare la maglia'
Brindisi: Merito, 'Vittoria per la mia compagna e il mio bimbo'