Serie C

Casertana: D'Angelo, ‘Con noi la Virtus raddoppierà le sue forze’

Alessio Petralla
04.10.2018 17:55

Clima positivo in casa Casertana in vista della sfida con la Virtus Francavilla: la corazzata rossoblù sta preparando il match con dedizione come spiega, a Blunote, il centrocampista, ex Avellino, Angelo D’Angelo: “La società ha costruito una grande squadra prendendo, prima uomini e poi calciatori. Mi trovo molto bene anche perché alcuni già li conoscevo. Il clima è positivo; poi, ovviamente saranno i risultati a portare entusiasmo e a far stare tutti bene”.

LA SETTIMANA: “Stiamo lavorando con tanta concentrazione per preparare il match con la Virtus Francavilla. In questo campionato se abbassi la guardia ti puniscono: serve sempre una mentalità battagliera anche perché, sulla carta, siamo una compagine di categoria superiore. Formazione? Non guardo ne alle squalifiche e ne agli infortuni. La cosa più importante è il gruppo. Se manca uno ci sarà un altro a ben sostituirlo. Comunque, dovremmo essere tutti arruolabili”.

LA VIRTUS FRANCAVILLA: “Da queste prime quattro sfide ho dedotto che ogni squadra, in questo girone C, è ben attrezzata. Se prendi una partita sottogamba qualsiasi compagine può farti male. Sabato ci sarà da lottare. La Virtus ci temerà con noi che giocheremo rispettandoli. Se hanno perso soltanto di misura in casa della Sicula vuol dire che avremo di fronte una formazione molto attrezzata che se la giocherà e proverà a farci soffrire”.

LE INSIDIE: “La Casertana viene vista con occhi diversi: guardandoci in questo modo tutte le squadre avversarie raddoppiano le forze. Anche con il Catanzaro, che è una formazione allestita per cercare il salto in serie B, è successa la stessa cosa: noi, però, abbiamo dato il 200% e siamo riusciti a vincere il match”.

L’AMBIENTE: “Sabato mi aspetto un ambiente da serie C, molto ostico. Il pubblico può trascinare i pugliesi. Dovremo trovare sempre il pallino del gioco e avere mentalità d’alta classifica”.

Si ringrazia:

V. Francavilla: Donatiello, ‘Stadio? Magrì è stanco’
Taranto: Squalifica ridotta, Favetta ci sarà col Cerignola