ALTRI SPORT

Ippica: Paolo VI, Very Windi vince con le maniere forti

Comunicato stampa
30.10.2018 14:42

Vincenzo Luongo

In una giornata molto ventosa andava in scena l’ultimo appuntamento del mese con il trotto all’ippodromo Paolo VI. Si iniziava subito con il clou del convegno, un miglio per soggetti di quattro anni. Il successo andava a Very Windy, che disponeva degli avversari usando le maniere forti, risalendo al largo dopo 600 metri, attaccando Vocifero Jet e superandolo in retta d’arrivo chiudendo all’ottima media di 1.13.4. L’allievo di Vincenzo Luongo metteva assieme una super performance precedendo Vocifero Jet e Vicoletto Breed.

Immediato bis per l’”omino di Agnano” e la scuderia Santese, grazie alla vittoria di Anna Degli Ulivi, sempre dopo percorso graduale al largo che consentiva alla femmina da Yankee Slide di prendere la meglio nei confronti di Armbro Duke ed Anita Di Chiara. La vincitrice si esprimeva in 1.18.1.

Di spalle al centrale vi erano due prove per i tre anni, una delle quali riservata ai gentlemen. Nella prima si affermava Zanzibar Font, interpretata da Claudio De Filippo, che in zona traguardo sfruttava un calo repentino del favorito Zabaione Spav e lo “pizzicava” di giustezza a media di 1.15.6. Nella prova gentlemen, invece, Zuava e Cosimo Brigante risolvevano la pratica in 300 metri quando sfilavano al comando e si mantenevano fuori dalla portata dei rivali, tra i quali emergevano Zolder Op e Zooper. La figlia di Zinzan Brooke Tur completava il tutto in 1.14.5.

Vittoria a sorpresa ma con gran merito ottenuta da Zaia Jet, alla prima uscita con Giuseppe Messineo. Dopo 400 metri prendeva la via del largo, sfilava su Zefiro Moon e gradatamente accelerava lasciando gli avversari a distanza di sicurezza, chiudendo al nuovo record di 1.15.7. Zorro Zs e Zackman completavano il podio. Coast to coast da anni 50 di Victoria Spav, che dopo essersi portata al comando fermava da “treno”, passava il primo giro in 1.23.2 e piazzava chiusa velocissima per respingere Vanessa Mail. La figlia di Equinox Bi di Daniele Esposito rifiniva il tutto in 1.18.9.Nell’altra corsa riservata ai quattro anni Verner Valmont, guidato da Antonio Convertini, si portava al comando e sciorinava parziali imponenti tenendosi ai ripari dalla risalita di Venere Clad, poi terza, e Vinella, diligente seconda. La media finale era di 1.14.5.

Volley D/F: Avvio positivo per l'Argese Volley Crispiano
Serie B: Format, la Figc ha deciso ‘Avanti con 19 squadre’