ALTRI SPORT

Nuoto: Pilato straripante nei 50 rana, ora sogna il Mondiale

La kermesse iridata di Gwangju può diventare realtà per la 14enne tarantina allenata da Vito D’Onghia, che nuota a 5 centesimi dal tempo limite

06.04.2019 18:22

Benedetta Pilato, 14enne nuotatrice tarantina

Nei 50 rana donne dei Campionati Italiani Assoluti primaverili di Riccinone che contano finora diciannove pass per i Mondiali di Gwangju, la 14enne tarantina Benedetta Pilato, Fimco Sport, dalla batteria 2 nuota il secondo crono di accesso alla finale abbattendo il muro dei 31 secondi con 30″74, ritoccando i Record Italiani Juniores e Ragazzi, che già le appartenevano, ed eguagliando quello Cadetti detenuto da Arianna Castiglioni, Fiamme Gialle Nuoto – Team Insubrika, che chiude con il terzo tempo di 31″09. Grande crescita per la pugliese allenata da Vito D’Onghia che l’anno scorso agli Assoluti 2018 nella finale dei 50 rana fu bronzo con 31”82, evidenziando ulteriormente un miglioramente sensibile in una sola stagione. Solo 29 centesimi separano la giovane pugliese, che stabilisce il quinto crono mondiale stagionale (a soli 5 centesimi dal tempo limite di 30″6 richiesto in finale per un pass mondiale, ndr), da Martina Carraro, GS Fiamme Azzurre – NC Azzurra 91, che è la più veloce con 30″45, crono che rappresenta la prima prestazione mondiale stagionale distante solo 15 centesimi dal record italiano di Arianna Castiglioni di 30″30 stabilito agli ultimi Europei di Glasgow 2018.

Serie B: Cittadella travolgente, Benevento corsaro a Perugia
Real Pulsano: Gran prestazione e vittoria degli Esordienti