ALTRI SPORT

Karate: Sara Soldano splendido argento agli Europei Junior

Un po' di rammarico per l'oro sfuggito per pochi decimi

Redazione
11.02.2019 21:45

Nella città di Aalborg in Danimarca, presso l’imponente struttura del Gigantium Arena,  si sono conclusi nella giornata di domenica i 46° Campionati Europei di karate WKF categorie Junior, Cadetti e Under 21. Gli atleti delle 34  nazionali iscritte si sono affrontati dandosi “battaglia” nella tre giorni di gare, mettendo in mostra il meglio che attualmente il karate giovanile offre in Europa. La Nazionale Italiana Fijlkam, come sempre, si è presentata al gran completo, classificandosi seconda nel medagliere generale con 5 medaglie d’oro, 4 medaglie d’argento e 2 medaglie di bronzo alle spalle della Turchia. Nella categoria Junior specialità kata femminile individuale a rappresentare l’Italia è stata la diciasettenne tarantina Sara Soldano, ormai una veterana della Nazionale Italiana Giovanile nonostante la giovane età, che ha visto sfuggirsi l’oro per solo due decimi, nonostante abbia totalizzato il punteggio più alto durante i match di qualificazione alla finale per il primo e secondo posto. Durante l’intera gara Sara è stata seguita dal coach della Nazionale maestro Lucio Maurino con il quale vi è stata perfetta sintonia sulla strategia da attuare per arrivare al podio. Questa prestigiosissima medaglia d’argento fa seguito alla medaglia d’oro conquistata da Sara sempre con la maglia azzurra della Nazionale tre settimane or sono  nella cittadina di Hard, in Austria, in occasione dell’Austrian Karate Champions Cup, importante test pre-europeo. Il campionato italiano in programma presso il PalaFijlkam di Ostia Lido il 24 febbraio prossimo, rappresenta il prossimo importante impegno agonistico per l’atleta tarantina. Sara Soldano è da sempre tesserata nell’Asd Dojo Matsumura Taranto ed è allenata dal maestro Antonio Di Serio, fresco di nomina  a VI° dan per  “motu proprio“ , riconoscimento ottenuto direttamente dalla Fijlkam in virtù dei  prestigiosi titoli sportivi ottenuti sia come atleta prima, che come tecnico dopo. 

Nella foto, Sara Soldano con l'argento al collo in compagnia del coach azzurro Lucio Maurino

Taranto: Montella smentisce Roselli, ‘Mai negato Panarelli’
Fidelis Andria: ‘Nessun divieto a testate che seguono il Taranto’