FUTSAL

Futsal B/M: Tra il Bernalda e la Serie A c’è di mezzo il Traforo

Alla viglia della finale d’andata dei playoff, parla il tecnico Do Amaral: ‘Metteremo il cuore in campo per i nostri tifosi‘

Comunicato stampa
17.05.2019 12:32

Flavio Do Amaral, allenatore del Bernalda Futsal

Cresce l'attesa per il doppio confronto che attende i rossoblu nella finale playoff con il Traforo. La gara d'andata si disputerà sabato 18 maggio al PalaEventi di Rossano Calabro con inizio alle ore 19:45. Sulla gara che attende il Bernalda in terra calabrese abbiamo ascoltato il tecnico rossoblu Flavio Do Amaral.

VERSO LA FINALE PLAY OFF Mi aspetto una squadra ancora più unita – afferma Do Amaral - visto che ci conosciamo di partita in partita. Anche nei momenti difficili abbiamo contato sui giocatori più giovani. Sicuramente questo aspetto ci ha dato più fiducia perchè i nostri calciatori più esperti hanno potuto giocare al massimo consapevoli di avere alle spalle dei ragazzi in grado di sostituirli. E' chiaro che bisognerà valutare la reazione del gruppo alla finale, situazione che non abbiamo mai affrontato prima. Mi aspetto una partita molto tattica come avvenuto in occasione della gara di ritorno”

IL TRAFORO “E' una squadra abile nel contropiede – continua il tecnico -. Loro curano molto bene la parte difensiva come hanno dimostrato nell'arco della stagione incassando poche reti e punteranno su questo. Cercheranno di contenere il nostro ritmo magari utilizzando il portiere di movimento come hanno fatto in occasione della gara di ritorno. Ovviamente bisognerà valutare queste situazioni in base allo svolgimento della partita. Ci sono stati dei momenti sempre nel corso della partita d'andata in cui ci hanno pressato. Il Traforo ha un allenatore esperto e loro sono bravi ad adattarsi a varie situazioni. Da parte nostra dovremo essere abili a leggere la gara”

I TIFOSI Il pensiero finale del tecnico brasiliano è per gli impagabili supporters rossoblu: “Ci supporteranno come sempre sia in casa che in trasferta. E' anche per loro che mettiamo il cuore in campo quando giochiamo. La cosa importante è che siamo riusciti ad arrivare secondi in campionato davanti al Traforo e abbiamo l'ultima partita in casa: questo di sicuro sarà un vantaggio. I nostri tifosi hanno meritato questo regalo”

Cerignola-Taranto: Giaccaglia, un arbitro dal cartellino facile
Kart: Alex Irlando al Karting Genk, ‘Adoro questa pista’