TARANTO

Nola: L'ex Vaccaro, 'Se non facciamo punti in casa per noi si fa dura'

Il centrocampista a Blunote: 'A Taranto ho vissuto sei mesi indescrivibili'

Alessio Petralla
02.02.2019 12:31

E’ uno dei perni del Nola, il centrocampista ed ex di turno, Sabato Vaccaro che, a Blunote, presenta la sfida con il Taranto: “Abbiamo cambiato allenatore con il ritorno di Liquidato e la gara non giocata domenica scorsa ci ha permesso di recuperare bene le idee del tecnico. Insomma, ci ha fatto bene non giocare”.

FORMAZIONE: “Per domenica siamo tutti disponibili”.

IL NOLA: “Sappiamo che dobbiamo salvarci e che ci sarà da lottare fino all’ultima giornata. Siamo consapevoli che si può vincere e perdere con tutti. In rosa abbiamo nomi importanti e la squadra è formata bene. Purtroppo capita che a volte qualcuno non è in forma: inoltre, da dicembre abbiamo una rosa risicata. La settimana è stata ottima”.

IL TARANTO: “Sono un ex e ho sempre portato nel cuore questa squadra. Spero facciano qualcosa d’importante: sono anni che ci provano. La piazza ionica merita ben altro. Penso che questo è l’anno buono anche visti gli ultimi risultati”.

LE INSIDIE: “Quelli del Taranto sono tutti calciatori di altra categoria, sono tutti bravi. Dovremo giocare una partita attenta e curare i dettagli affrontandoli a viso aperto”.

LA GARA: “Gli ionici verranno a Nola per i tre punti ma di contro come già detto, noi giocheremo a viso aperto perché se non facciamo punti in casa diventa dura”.

AMARCORD: “Di Taranto ho ricordi bellissimi. Ricordo che quando arrivai eravamo quinti e poi ci trovammo a giocare i play off da secondi. Peccato, perché perdemmo la finale. Sono stati sei mesi indescrivibili in cui ho respirato aria di calcio vero”.

IL CAMPIONATO: “Spero che il Taranto arrivi primo e il Picerno secondo. Noi dobbiamo salvarci e sarà dura. La sorpresa è proprio la formazione di Giacomarro: non me l’aspettavo di vederla prima dall’inizio. Il Savoia sta risalendo dopo un avvio altalenante”.

Si ringraziano:

V. Francavilla: Donatiello, 'A Caserta per giocarcela come sempre'
Pronostici: Ferraro, 'Taranto il mio più grande rimpianto'