TARANTO

Taranto: Montella, 'Abbonamenti e riconferme già pronte'

Il dg ionico: 'Contrari al fondo perduto ma prenderemo ogni cosa in considerazione'

Alessio Petralla
26.04.2018 17:04

Prima di delineare il futuro del Taranto, il dg Gino Montella attacca parlando della sfida di Potenza: "Domenica per noi è una partita come le altre: vogliamo continuare questa bella cavalcata e i giocatori vorranno guadagnarsi la riconferma. Diamo la stessa importanza che abbiamo dato agli altri scontri diretti. Sappiamo che sono gli altri a doversi preoccupare di noi. La squadra è coesa intorno al progetto: approdiamo ai play off cercando di vincerli".

IL PROGETTO: "Il progetto è pronto all'80% ed è già tanta roba. Ovviamente stiamo provvedendo ad arrivare al 100%. Siamo attenti e vigili sul mercato e abbiamo avuto già degli importanti incontri per portare calciatori richiesti da Cazzarò che sa cosa manca a questo scacchiere. Inoltre dovremo cercare altri '99 e qualche 2000 forti".

RIPESCAGGIO: "Il presidente non vuol gettare 350000 euro: preferisce disputare un grandissimo campionato di serie D o mettere a disposizione delle strutture per i giovani tarantini. Se cambieranno le disposizione della Lega prenderemo tutto in considerazione: intanto siamo prontissimi per una serie D di vertice".

ABBONAMENTI: "Proporrò abbonamenti al costo di una serie D. Invito i tifosi a partecipare a questa sorta di raccolta fondi, perchè sono convinto che tutti insieme si può risalire. Il presidente Giove ha un progetto pluriennale e io sono tornato qui perchè questa città mi è rimasta nel cuore. Appena finirà il campionato lanceremo già questa campagna. Se dovessimo tornare in C non saranno fatti ritocchi sui prezzi ma solo ringraziamenti per chi ha abbracciato la causa".

LA SQUADRA: "So che negli ultimi anni, ogni estate si cambiava quasi tutta la squadra. Abbiamo già preso accordi con pedine importanti che fanno parte già del Taranto e ci sono accordi con altri calciatori di spessore".

IL TIFOSO: "Nella mente del tifoso resta soltanto l'inizio e la fine di un campionato e vogliamo, perciò, regalargli un finale emozionante chiudendo bene. La gente in estate deve sapere che prodotto avrà l'anno prossimo".

DS: "Una società si struttura con vari osservatori. Avere un ds che a sua volta ha degli agenti che gli danno giocatori e che prende in mano uno spogliatoio, ritengo non sia una cosa proprio positiva. Abbiamo dei consulenti e degli amici importanti e sappiamo i calciatori che vuole Cazzarò. Le prime riconferme saranno ufficializzate già subito dopo i play off. Ovvio che se poi un calciatore, di colpo, vuole la luna facciamo un passo indietro".

SERIE C: "In terza serie non se la passano bene: basti pensare che alla riunione delle società di Firenze, su 54 società se ne sono presentate soltanto tre. Quindi, questa è stata annullata. Solo in serie A e B si vivacchia. Se il pubblico ionico crede nel progetto posso garantire che nulla è precluso: va data fiducia a Massimo Giove che non vuole gettare soldi ma che allo stesso tempo ne ha a disposizione. Sono convinto che molte squadre, anche promosse dalla serie D, non si iscriveranno".

GRAVINA: "Abbiamo ricucito, anche, i rapporti con il presidente Gravina che era stato offeso in passato. Si è reso disponibile".

IL TARANTO: "Abbiamo già una rosa di serie C visti nomi come Favetta, Ancora, Marsili, Galdean e D'agostino. Se dovessimo puntare al primato in serie D con qualche ritocco dovremmo farcela. Il calcio è aggregazione e qui a Taranto abbiamo un progetto pluriennale. Anche delle attività commerciali locali, che si erano allontanate hanno dato una sorta di disponibilità per sponsorizzazioni. Lavoriamo con umiltà".

Si ringraziano:

 

Commenti

Potenza: Caiata, ‘Ko di Coppa? Pensavamo al Taranto’
Teatro: ‘Nient’altro che la verità’ al Turoldo