Calcio Varie

Serie A: Milan-Lazio, Kessie e Bakoyoko rischiano la squalifica

I due rossoneri si sono scusati su Instagram, dure le reazioni di Immobile e Giorgetti

14.04.2019 15:00

Secondo l'Ansa, il capo della Procura federale della Figc, Giuseppe Pecoraro, ha chiesto al giudice sportivo l'applicazione della prova tv per il comportamento di Kessie e Bakayoko al termine di Milan-Lazio 1-0, decisa proprio da un rigore trasformato da Kessie. I due calciatori sono andati sotto la curva rossonera mostrando come in trofeo la maglia del laziale Acerbi che in settimana aveva definito la Lazio una squadra con più talento del Milan. Kessie e Bakayoko rischiano a questo punto la squalifica.

GIORGETTI: “GESTO STUPIDO E INDEGNO” Dura la reazione di Giancarlo Giorgetti, sottosegretario con delega allo sport. "Lo sport è sana competizione, è correttezza e lealtà. Mostrare la maglia di un altro giocatore per sbeffeggiarlo è prima di tutto un gesto stupido, inqualificabile, indegno dei valori dello sport e anche della maglia che indossano" ha detto Giorgetti. "Mi auguro - ha concluso - che vengano presi i giusti provvedimenti per stigmatizzare quello che è accaduto".

IMMOBILE: ‘DUE PICCOLI UOMINI” Duro anche il post su Instagram di Ciro Immobile, compagno di squadra di Acerbi. "Due piccoli 'uomini' che mostrano la maglia di un campione sia in campo che nella vita... Sei un grande Leone, non ci pensare Francesco Acerbi" ha scritto l'attaccante.

LE SCUSE Entrambi i calciatori si sono scusati, sempre su Instagram: Bakayoko con un "non volevo mancare di rispetto a nessuno", mentre Kessie, dopo essersi dichiarato “rgoglioso di indossare questa maglia...di questi tifosi...di questa società”, ha posto le “scuse più sincere a Francesco Acerbi. Volevo semplicemente scherzare, niente di più. Massimo rispetto per tutti".

Formula 1: GP Cina, Giovinazzi chiude al quindicesimo posto
Serie D/H: Il Picerno può festeggiare la C con il Taranto