TARANTO

Fasano: Obbiettivo, 'Sarà il solito Taranto di Panarelli, affamato'

Il dg biancoazzurro a Blunote: 'Le assenze di Manzo e Marsili? Il Taranto ha un gran potenziale'

Alessio Petralla
30.10.2018 12:35

Il prossimo avversario del Taranto si chiama Fasano, compagine ostica che i rossoblù dovranno affrontare senza due pedine fondamentali come Manzo e Marsili, che saranno squalificati dal giudice sportivo. I biancoazzurri sono in un buon momento, come spiega a Blunote il dg Antonio Obbiettivo: “Stiamo vivendo un buon momento anche se non ne abbiamo mai passato uno particolarmente negativo. Forse nel nostro cammino c’è qualche pareggio di troppo”.

LA SETTIMANA: “I risultati positivi galvanizzano: già da domenica sera, dopo il successo di Bitonto, abbiamo chiesto alla squadra umiltà. Guai a esaltarsi: si può cadere giù”.

LE ASSENZE: “Domenica è stato espulso Montaldi e non potrà giocare con il Taranto. Agli ionici mancheranno due pedine importanti come Marsili e Manzo, ma i rossoblu dispongono di una rosa ampia e chi scenderà in campo cercherà di guadagnarsi un posto in squadra”.

IL TARANTO: “Anche senza due elementi di spessore, il Taranto non perderà il suo potenziale. Ha una panchina composta da calciatori che giocherebbero titolari ovunque. Entrambe le squadre punteranno a vincere, mi aspetto il solito Taranto di Panarelli: affamato”.

LA GARA: “Innanzitutto è importante la sportività dentro e fuori dal campo. Sarà un match dai toni agonistici molto elevati. Siamo in alta classifica, ma di play off non ne abbiamo mai parlato perché puntiamo a salvarci: tutto ciò che coglieremo di più sarà ben accetto. In questo campionato, molto equilibrato, anche un pareggio con l’ultima in classifica può essere un ottimo risultato”.

Si ringrazia:

Real Pulsano: Galeone, 'Con i tecnici mi trovo, davvero, bene'
Grottaglie: Pisano, ‘Nessun dramma, classifica invariata’