TARANTO

Punto D/H: Monza, 'Taranto, la classifica non deve preoccuparti'

L'ex capitano ionico a Blunote: 'Triuzzi era un calciatore geniale'

Alessio Petralla
21.11.2018 13:06

Il campionato è ancora molto lungo per Aldo Monza, ex centrocampista del Taranto, che attraverso Blunote non fa drammi dopo il pareggio interno con la Gelbison: “La classifica non deve preoccupare, ci sono tante partite da giocare. Ora, però, servono risultati per dare continuità”.

TARANTO-GELBISON: “La gara con la Gelbison era alla portata degli ionici che con la vittoria sarebbero saliti a quota 21 restando attaccati alla capolista e con una partita da recuperare. Il Girone H non è mai facile: si tratta di un campionato impegnativo anche se i rossoblù hanno le carte in regola per stare al vertice”.

ZONA BASSA: “Ci sono tante campane. Per affrontare un campionato di D bisogna comunque avere dei soldi a disposizione: ci sono da pagare rimborsi e trasferte. Evidentemente, in Campania stanno scarseggiando e tanti calciatori scelgono destinazioni importanti come Taranto. Anche le più blasonate Sorrento e Savoia stanno avendo delle difficoltà”.

IL TARANTO: “Ha il terzo miglior attacco del girone con diciannove gol, ma l’aspetto più importante è che la retroguardia subisce poco. Per vincere un campionato è fondamentale avere una difesa forte più qualcuno che la butti dentro”.

TRIUZZI: “Era un calciatore geniale e di qualità, lo ricordo con affetto. In a uegli anni a Taranto siamo stati benissimo: c’era un grande gruppo. Gianluca è un ottimo ragazzo”.

NARDO’-TARANTO E FRANCAVILLA-PICERNO: “Non è mai facile fare pronostici. Su qualsiasi campo e in ogni partita ci sono tante variabili: ad esempio, un cartellino rosso o un rigore può spostare gli equilibri di un match. Quello di Nardò è un derby abbastanza sentito e il Taranto affronterà la quinta forza del campionato: Panarelli, però, ha a disposizione calciatori che possono gestire bene certe situazioni. Inoltre, gli ionici possono contare sul dodicesimo uomo. La trasferta si Francavilla in Sinni si presenta difficile per il Picerno, nonostante la compagine di Lazic lotti per altri traguardi. Se il Taranto vincesse a Nardò accorciarebbe di nuovo la classifica in attesa del recupero di Fasano”.

Si ringrazia:

Brindisi: Antenucci, ‘Buttata via una buona occasione'
Serie D/H: Giudice sportivo, il Nardò perde un attaccante