Eccellenza

Brindisi: Rufini, 'La coppa ha la stessa valenza del campionato'

Alessio Petralla
01.09.2018 12:10

Domenica 2 settembre inizia ufficialmente la stagione del Brindisi: avversario di turno il Mesagne nella gara valevole per il primo turno di coppa Italia. I biancoazzurri hanno lavorato bene con il tecnico Danilo Rufini che, a Blunote, presenta la gara partendo dal calendario: “Avvio tosto? Prima o poi dovremo incontrarle tutte. Andremo a Corato per vincere e partire bene: gli stimoli saranno maggiori visto che affronteremo una formazione tosta. Ce la giocheremo. Le prime cinque-sei sfide sono sempre di assestamento. Giocheremo in casa loro e li rispetteremo. Abbiamo fatto un buon lavoro e ho tanti calciatori validi”.

FORMAZIONE: “Per la sfida di Mesagne ho quasi tutti a disposizione tranne Cordisco e Quarta quest’ultimo vittima di una ginocchiata. Non mi preoccupo perché ho una rosa di venticinque-ventisei calciatori che per me sono tutti titolari”.

LA COPPA: “Ha la stessa valenza del campionato perché in Eccellenza si può essere promossi in tre modi: vincendo il girone da primi, vincendo i play off o appunto conquistando questa coppa. Ce la vogliamo giocare al meglio”.

IL MESAGNE: “E’ una squadra diversa rispetto all’anno scorso visto che ha cambiato vari elementi e lo staff tecnico. E’ un bel mix di calciatori giovani ed esperti. Si tratta di un derby e faremo di tutto per fare un’ottima figura”.

LA GARA: “Dovremo giocare senza nessuna distrazione, affrontando con lo stesso impegno ogni avversario. Abbiamo preparato la partita sempre allo stesso modo, lavorando bene e ottenendo ottimi riscontri nelle amichevoli. Siamo fiduciosi e non vediamo l’ora di cominciare”.

Virtus Tarentum si presenta: "La nostra forza? I sorrisi dei ragazzi"
Avetrana: Branà, 'Sfida col Gallipoli una prova del nove'