TARANTO

Francavilla: De Gol, 'Il Taranto troverà una squadra vogliosa'

Alessio Petralla
05.04.2019 13:24

In estate è stato vicino al Taranto il difensore Matteo De Gol che, a Blunote, presenta la sfida tra il suo Francavilla in Sinni e la compagine ionica partendo dal ko di Picerno: “Quella di domenica è stata una partita particolare affrontata con grande determinazione: se non fosse stato per il loro portiere classe 2000 che ha compiuto dei miracoli, forse avremmo fatto risultato. Abbiamo incontrato una gran squadra ma noi non siamo stati da meno”.

FORMAZIONE: “C’è solo Collocolo acciaccato per un problema al polpaccio. Domenica non ha giocato tanto che sono stato riadattato centrocampista”.

IL TARANTO: “E’ una di quelle piazze che merita categorie differenti. Hanno un organico importante e lotteranno fino alla fine. Troveranno una squadra vogliosa: ci mancano cinque finali e saremo agguerriti”.

LE INSIDIE: “Di temere non temiamo nessuno anche se sappiamo che in rosa gli ionici dispongono di tanti bravi calciatori. Dovremo essere concentratissimi per tutti i 95’ perché è una squadra che può far male”.

LA GARA: “Conosco Panarelli con il quale ho anche giocato. E’ un grande allenatore che cura nel dettaglio la parte tattica e quella difensiva. Anche Lazic ci tiene a questi aspetti. Sarà una partita difficile ma bella in cui entrambe le formazioni hanno bisogno di punti”.

DENTE AVVELENATO?: “Certe dinamiche fanno parte del calcio: un giorno puoi far parte di un progetto altri no. Non ho il dente avvelenato verso il Taranto anche perché qui a Francavilla in Sinni ho trovato una seconda famiglia. Il Presidente Cupparo mi ha pagato anche l’operazione e la riabilitazione credendo sempre in me. Sono felicissimo per come, quest’estate, siano andate le cose”.

Si ringraziano:

Coni: A un tarantino il premio nazionale ‘Fratelli di Sport’
Taranto: Tifosi, polverizzati i 120 tagliandi per Francavilla