ALTRI SPORT

Eventi: Sport e cibo uniti nella cultura e nella legalità

Si è svolta a Milano la 4a edizione promossa e organizzata dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali di Martina Franca presieduta dall’avvocato Elio Michele Greco

Comunicato stampa
08.07.2019 15:10

Si è svolta a Milano, presso il Villaggio Coldiretti (Castello Sforzesco, ingresso Piazza Cannone), la IV edizione del Premio Sport e Legalità, promossa e organizzata dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali di Martina Franca (TA), presieduta dall’ Avvocato Elio Michele Greco. Sono intervenuti il presidente del Premio Francesco Ghirelli (Presidente Lega Pro), il presidente della Coldiretti Ettore Prandini e l’avvocato Luigi Iosa e Gianluigi Ancona della Fondazione Nuove Proposte.

Sono stati premiati Milena Bertolini Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di calcio femminile e Gian Carlo Caselli, Presidente Comitato Scientifico della Fondazione “Osservatorio Agromafie”. Nelle precedenti edizioni sono stati premiati il dott. Franco Gabrielli , capo della Polizia e il dott. Giuseppe Pasini, presidente Feralpisalo’. Milena Bertolini, non è potuta venire, le sue parole sono meravigliose: 

SONO DAVVERO MOLTO ONORATA DI RICEVERE QUESTO PREMIO E RINGRAZIO LA FONDAZIONE GRECO PER AVER PENSATO A ME.MI DISPIACE NON ESSERE CON VOI STASERA, MA PURTROPPO IERI È VENUTO A MANCARE GABRIELE SABATINO, PADRE DI DANIELA SABATINO, E IO COME TUTTE LE RAGAZZE DELLA SQUADRA LE SIAMO ACCANTO IN QUESTO MOMENTO DI COSÌ FORTE DOLORE.EDUCARE ALLA LEGALITÀ SIGNIFICA ESSERE PIENAMENTE CONSAPEVOLI DELLA NECESSITÀ DELLE REGOLE COME TUTELA DEI DIRITTI E DOVERI PER TUTTI NOI. REGOLE CHE NON TOLGONO LALIBERTÀ, MA NE PERMETTONO LA PIENA ESPRESSIONE IN UN’ OTTICA DI PARTECIPAZIONE E CRESCITA INDIVIDUALE E SOCIALE, IN SENSO CIRCOLARE E PARTECIPATIVO.EDUCARE ALLA LEGALITÀ È RESPONSABILITÀ . RESPONSABILITÀ VERSO SE STESSI E DI CONSEGUENZA VERSO GLI ALTRI. È SVILUPPARE UNA COSCIENZA AUTO RIFLESSIVA, CRITICA E COSTRUTTIVA IN DIVENIRE, CAPACE DI SCEGLIERE E DI AGIRE DEMOCRATICAMENTE.L’ASPETTO PIÙ AUTENTICO,CHE ABBIAMO COLTIVATO INSIEMEDURANTE TUTTO IL MONDIALE E NEL PERCORSO CHE L’HA PRECEDUTO, È STATO IL DESIDERIO DI STARE INSIEME PRESERVANDO LA NOSTRA INDIVIDUALITÀ IN MODO SEMPLICE,SPONTANEO E NATURALE. ABBIAMO COSTRUITO UN PERCORSO COMUNE, NELLA CONDIVISIONE E NEL FARE INSIEME ,COME IL VERO VALORE AGGIUNTO PER RAGGIUNGERE QUALSIASI RISULTATO.TUTTO CIÒ È STATO RESO POSSIBILE GRAZIE ALLA PRESA DICOSCIENZA VIA VIA MATURATA DELLA RESPONSABILITÀ CHE OGNUNA DI NOI AVEVA VERSO IL BENE COMUNE, MA ANCHE E SOPRATTUTTO PER PRESERVARE IL NOSTRO BENESSERE INDIVIDUALE.CREDO CHE LA VERA SFIDA SIA COGLIERE PROFONDAMENTE QUANTO IL RISPETTO VERSO GLI ALTRI ALIMENTI E GENERI ILNOSTRO BENESSERE PERSONALE IN UNA RECIPROCITÀ SEMPRE TRASFORMATIVA. NOI, NEL NOSTRO “PICCOLO”, FUORI E DENTRO ALGIOCO, ABBIAMO FATTO EMERGERE QUESTO CIRCOLO VIRTUOSO. ENON CREDO SIA CASUALE CHE GLI ITALIANI CI ABBIANO SEGUITO CON TANTA PASSIONE E AFFETTO. QUESTO È UN SEGNALE FORTE DIQUANTO CI SIA BISOGNO DI BELLEZZA, DI ARMONIA,DI SENSO DIRESPONSABILITÀ E BENESSERE . NON SI RICONOSCONO ASPETTI COSÌ PREZIOSI NEGLI ALTRI SE NON SI POSSIEDONO DENTRO. E NOI SIAMO ORGOGLIOSE E FELICI DI AVER OFFERTO UNA POSSIBILITÀ PER COGLIERLI E FARLI EMERGERE.

I PROGETTI CHE COLDIRETTI STA PORTANDO AVANTI SULL’EDUCAZIONE ALIMENTARE DEI GIOVANI SONO MOLTO IMPORTANTI IN UN MOMENTO IN CUI IN ITALIA LA PERCENTUALE DI OBESITÀ NEI BAMBINI STA RAGGIUNGENDO LIVELLI PREOCCUPANTI.PROMUOVERE BENESSERE, PARTENDO DALLA CURA DEL PROPRIO CORPO CHE È STRETTAMENTE LEGATA AL BENESSERE PSICOLOGICO, ATTRAVERSO L’EDUCAZIONE ALIMENTARE E LO SPORT, RITENGO SIA FONDAMENTALE PER UNO SVILUPPO SANO DELLA PERSONALITÀ. COSÌ COME PROMUOVERE LA CULTURA ALLA LEGALITÀ NEGLI ADOLESCENTI, IN UN MOMENTO GIÀ DI PER SE’ COSÌDIFFICILE DELLA LORO CRESCITA, RESO ANCORA PIÙ COMPLESSO DALLA MANCANZA DI ADULTI DI RIFERIMENTO E DA FORME DI RELAZIONE SEMPRE PIÙ PRECARIE E INCONSISTENTI DA UN PUNTODI VISTA UMANO. QUESTO PROGETTO COSÌ COME LE TANTE INIZIATIVE, CHE LEGA PRO E COLDIRETTI STANNO PORTANDO AVANTI, SONO ESTREMAMENTEPOSITIVE PER I MESSAGGI DI SENSIBILITÀ CIVILE E MORALE CHEINTENDONO PERSEGUIRE.VI LASCIO, NELLA SPERANZA CHE CI SIANO ALTRE OCCASIONI PERINCONTRARCI E PERMETTETEMI UN SALUTO PARTICOLARE A GIANCARLO CASELLI, CHE NON HO AVUTO IL PIACERE DI CONOSCERE PERSONALMENTE, MA CHE HO SEMPRE AMMIRATO PER IL CORAGGIO, LA DETERMINAZIONE, FORZA E SENSO DEL DOVERE NELLA LOTTA CONTRO LE CRIMINALITÀ ORGANIZZATE E PER LA SUA CAPACITÀ DI COMPRENDERE L’ANIMO UMANO, CHE EMERGE NELSUO MODO DI ESSERE E DI FARE LE INDAGINI. AFFETTUOSI SALUTI E RINGRAZIAMENTI A TUTTI VOI.

Boxe: Trofeo ‘Città di Taranto’, presentazione il 10 luglio
Eventi: Più di 10mila in piazza per il Matino Street Food