ALTRI SPORT

Scherma: Spada maschile, Taranto difende la sua A2

Comunicato stampa
29.04.2019 14:13

Prosegue con una conferma la stagione agonistica del Club Scherma Taranto la cui squadra allenata dal Tecnico Camilo Bory Barrientos, sabato 27 aprile ha gareggiato nella Serie A2 Spada Maschile svoltasi al PalaBigi di Reggio Emilia. Per questa importante competizione, il maestro cubano ha convocato i già titolari Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio e William Venza. Ricordiamo che la compagine tarantina dal 2011, cioè dal suo esordio nelle competizioni a squadre ha sempre centrato la qualificazione in categoria superiore fino al raggiungimento nel 2014 della prestigiosa A2 dove militano club e atleti di eccellente levatura, molti dei quali rappresentanti della nazionale azzurra. Obiettivo ambizioso dei 3 moschettieri tarantini era chiaramente replicare i successi degli scorsi anni e conquistare la promozione in A1. Con la magistrale regia tecnico-tattica di Camilo Bory, gli atleti jonici hanno grintosamente difeso la loro posizione in A2 al termine di una competizione iniziata con qualche difficoltà, ma che è andata in crescendo e che li ha visti esprimersi in una prestazione sportiva caratterizzata da grande cuore e determinazione. Nell’assalto di eliminazione diretta disputato con il Chiti Scherma Pistoia, solo una stoccata di differenza ha precluso l’accesso del Club Scherma Taranto al tabellone dei Play-off che avrebbe garantito salvezza certa della categoria e ovviamente ha lasciato amarezza nella squadra tarantina. Ma il valore e la grinta di ognuno dei componenti del team sono state determinanti nell’assalto con il PentaModena Scherma: hanno saputo apportare il giusto contributo con le loro specifiche abilità per il raggiungimento dell’obiettivo che era vincere i Play-out superando gli avversari con il punteggio di 45/39. Il presidente del Club Scherma Taranto, Antonella Putignano, ovviamente felice della conferma per l’ennesimo anno della serie A2, esprime orgoglio per i propri atleti che con vero spirito di discendenti Spartani, hanno saputo difendersi con cuore e coraggio  ed hanno  rappresentato i colori della società regalando onore e soddisfazione a tutti i sostenitori. Ciò ripaga di costanti allenamenti, svolti all’ interno delle strutture di Parco Cimino affidate al Gruppo sportivo della Polizia Locale, ma allo stesso tempo infonde nuove energie per il prosieguo della  stagione sportiva che vedrà impegnati gli atleti in prossimi appuntamenti agonistici.

Eventi: Questione ambientale, il 4 maggio corteo nazionale
Allievi e Giovanissimi Brindisi: Ecco finali campionati provinciali