Serie B

Serie B: Foggia, Grassadonia ‘Non ci hanno permesso di vincere’

Il tecnico: ‘Avremmo meritato la vittoria, brucia perdere 2 punti così’. Zambelli e Gerbo: ‘Il pari ci sta strettissimo’

03.11.2018 19:33

Gianluca Grassadonia - Foto Francesco Donato/Blunote

Gianluca Grassadonia non nasconde la delusione e l’amarezza per una vittoria sfumata nei minuti finali del match col Brescia. Un 2-2 che il tecnico del Foggia non riesce proprio a digerire perché “avremmo meritato ldi vincere, ma non ci è stato permesso - rimarca a foggiacalcio1920.it -. L’espulsione di Camporese ci ha condizionato, senza dimenticare che loro martedì hanno riposato, quindi erano più freschi. Il pareggio, poi, è arrivato su una punizione incredibile. Non possiamo far altro che mettere da parte il risultato tenendoci una prestazione superba. Abbiamo continuato ad attaccare anche dopo il 2-2 sfiorando il vantaggio con Iemmello, ma non è andata bene. La mia squadra merita solo complimenti, anche se brucia tantissimo perdere 2 punti così”.

“C’è tanto rammarico per il risultato finale - analizza Marco Zambelli -. Per tutte le occasioni create, il 2-2 ci sta strettissimo. Di positivo resta la buona prestazione che ci fa ben sperare per il futuro. Vogliamo abbandinade il prima possibile la zona bassa della graduatoria e raccogliere quello che il Foggia merita. Sono contento per l'assist, non tanto per me quanto per Mazzeo che ha sofferto tanto in questo periodo”.

”Pensavamo di avere la vittoria in tasca, ma la punizione dal limite di Tremolada ci penalizza oltremisura. Peccato. Il mio gol? Ho fatto finta di allargare su Zambelli e quando ho visto che il difensore spostarsi proprio verso Marco ho puntato la porta avversaria e ho tirato”. Sono le dichiarazioni di Alberto Gerbo.

Serie B: Foggia-Brescia 2-2, rossoneri belli e sfortunati
Atletico Pulsano: Allievi, gara storica con il San Marzano