TARANTO

Taranto: Panarelli, ‘Gara che non può condizionare il campionato’

Il tecnico: 'Rispetto per il Cerignola, ma pensiamo solo a noi...'

Alessio Petralla
26.01.2019 12:54

Big match allo “Iacovone” tra Taranto e Cerignola: per l'occasione si prospetta uno stadio pieno e il tecnico Luigi Panarelli ringrazia la città: "Il pubblico ci ha sempre dato la carica: la prevendita sta andando a gonfie vele e siamo grati per questo. Cercheremo di dare una soddisfazione ai supporters presenti".

LA GARA: "Mi aspetto un match qualitativamente alto. Le due compagini hanno lo stesso obiettivo e a livello tecnico le due rose sono molto forti. Il nostro atteggiamento non cambierà. Questo match si potrebbe decidere anche con una giocata del singolo. Mi aspetto un Cerignola che se la giocherà a viso aperto. Sfida importante, ma non fondamentale. Cercheremo di essere sempre coesi e compatti: vogliamo fare il nostro dovere per la città che ci sostiene sempre".

FORMAZIONE: "Esposito sarà della partita perchè può essere utile in questo match. Non per altro. Non regalo niente a nessuno. Per il resto sono tutti disponibili e sceglierò la migliore formazione per il bene del Taranto".

IL PESO DEL MATCH: "Sarei ipocrita se dicessi che è una partita come tutte le altre; di contro, però, vale sempre tre punti. Questa gara non può condizionare un campionato: è ancora presto, ci sono tanti punti a disposizione. Rappresentiamo Taranto e indossiamo una maglia gloriosa, ci sacrificheremo al 101%".

L'ATTEGGIAMENTO: "Prepariamo le partite di volta in volta. Abbiamo sempre dimostrato di avere il pallino del gioco sia in casa che fuori".

IL CERIGNOLA: "Non temo nessuno, ma rispetto le componenti, la loro società, che da anni fa bene, e il navigato tecnico Bitetto. E' questo il giusto modo per affrontare questa partita".

CERIGNOLA E BITONTO: "La partita più importante per me è quella che si disputerà domenica. Al Bitonto non ci penso".

GLI UNDER: "Questo campionato ha bisogno di under validi. Non vedo differenza con gli over. I nostri giovani stanno crescendo partita dopo partita".

BUON MOMENTO: "Non prendiamo gol da più di qualche partita (584 minuti, ndr) e i risultati stanno arrivando. E' un ottimo momento. In passato, con maggiore attenzione, avremmo potuto ottenere qualcosa in più. Siamo positivi per la prossima gara di cartello".

IL RIGORE DI MAROTTA: "Ho rispetto per la classe arbitrale: abbiamo avuto soltanto quattro penalty e pensiamo soltanto a giocare. Se capita qualcosa di positivo ce la prenderemo".

LA CLASSIFICA: "Vogliamo scalare quante più posizioni possibili. Se domenica il Picerno non gioca non deve interessarci. Guardiamo solo in casa nostra".

MENTALITA': "E' cambiata tantissimo, cresce di giornata in giornata. C'è maggiore personalità e concretezza. Ci sono margini di miglioramento per affrontare ogni partita nel migliore dei modi".

Si ringraziano:

 

Taranto: Convocati, torna Esposito, Favetta ok
Martina: Marasciulo, 'Con il San Paolo gara delicata'