Serie C

Serie C/C: Ricorso respinto, Bisceglie condannato ai playout

Il club nerazzurro aveva chiesto la restituzione di 3 punti in classifica, con cui avrebbe evitato la sfida con la Paganese, che sarebbe retrocessa direttamente in Serie D

07.05.2019 17:43

La Corte Federale D’Appello IIa Sezione, ha respinto il ricorso proposto dal Bisceglie, per la restituzione dei tre punti di penalizzazione. Con quei 3 punti, il club nerazzurro avrebbe evitato la sfida con la Paganese che sarebbe retrocessa direttamente in Serie D.

Ecco la sentenza:

II COLLEGIO Avv. Maurizio Greco – Presidente; Dott. Roberto Caponigro, Dott. Luigi Impeciati – Componenti; Dott. Antonio Metitieri – Segretario. 6. RICORSO DELLA SOCIETA’ AS BISCEGLIE SRL AVVERSO LE SANZIONI: – INIBIZIONE PER GIORNI 50 INFLITTA AL SIG. CANONICO NICOLA ALL’EPOCA DEI FATTI AMMINISTRATORE UNICO E LEGALE RAPPRESENTANTE P.T. DELLA SOCIETÀ RECLAMANTE PER VIOLAZIONE DEGLI ARTT. 1 BIS, COMMA 1 C.G.S., IN RELAZIONE ALL’INOSSERVANZA DELL’IMPEGNO ASSUNTO CON LA DICHIARAZIONE DI CUI AL PUNTO 2), LETTERE B), C) E H) DEL TITOLO III – CRITERI SPORTIVI E ORGANIZZATIVI – MANUALE LICENZE NAZIONALI SERIE C 2018/19; – PENALIZZAZIONE DI PUNTI 3 IN CLASSIFICA DA SCONTARSI NELLA CORRENTE STAGIONE SPORTIVA A TITOLO DI RESPONSABILITÀ DIRETTA AI SENSI DELL’ART. 4, COMMA 1, C.G.S.; SEGUITO DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE NOTA 9270/387 PF 18-19 GP/GC/MA DEL 27.2.2019 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 55/TFN del 4.4.2019) La C.F.A., respinge il ricorso come sopra proposto dalla società AS Bisceglie Srl di Bisceglie (BT). Dispone addebitarsi la tassa reclamo.

La brillante carriera di Maria Caramia: dalla A alla panchina...
Virtus Francavilla: Zenuni, 'Passerà chi avrà più cattiveria’