CRONACA

Taranto: Sfruttamento immigrati, un arresto dei Carabinieri

Prosegue la ‘task force’ istituita dal Comando Provinciale di Taranto

27.07.2019 11:22

Continua l’attività di repressione del fenomeno del caporalato, del lavoro nero e irregolare nel settore agricolo, da parte della Task Force istituita dal Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, composta dai militari delle Stazioni di Marina di Ginosa e Crispiano, della Compagnia di Castellaneta e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro di Taranto. I militari, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere hanno arrestato un 64enne italiano gravemente indiziato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. I Carabinieri hanno appurato che l’uomo, imprenditore agricolo 64enne, nonostante fosse agli arresti domiciliari, cui era stato sottoposto nello scorso mese di giugno, quando era stato sorpreso nella flagranza della stessa ipotesi di reato, avrebbe continuato a gestire la sua azienda agricola utilizzando manodopera in condizioni di sfruttamento. L'uomo arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Eventi: Nuove opportunità di lavoro, confronto a Manduria
Taranto: ‘Festa del mare’, ha preso il via l’edizione 2019