BASKET

Basket 1a Div/M: Castellaneta non brilla, ma passa ad Alberobello

Con rotazioni ridotte, la TDG sa soffrire, resistere, ricompattarsi e uscire alla distanza

Comunicato stampa
15.04.2019 17:35

Una Casatta TDG diversa dal solito, ma sempre vincente. Il match di Alberobello dimostra ancora che Castellaneta, con rotazioni ridotte e protagonista di una gara non brillante, sa soffrire, resistere, ricompattarsi ed uscire alla distanza. Le sorti della partita sono segnate nel finale, sul risultato di 49-64. Una striscia che tocca i dieci successi di fila e consente di toccare quota 30 punti in classifica, la cui leadership è confermata anche questa volta.

L’approccio alla contesa dei gialloneri si materializza come spesso capita con l’acceleratore premuto al massimo. Il tempo di prendere le misure all’avversario, doppiato al 5’ sul 6-12 con la tripla di Scarati, mentre il vantaggio in doppia cifra arriva già all’8’ quando Montrone in contropiede e Alecci in appoggio fanno segnare il 7-19. In avvio di secondo periodo i padroni di casa trovano buoni spunti per un break, l’8-2 grazie prima a Martucci, poi a Convertino in area. Compagnone dà spazio alla panchina e varia la difesa, ma arriva ugualmente il secondo parziale dei locali, stavolta è Camassa a caricarsi sulle spalle i suoi. Castellaneta comunque conserva con la risposta di De Gioia un vantaggio di otto punti all’intervallo (22-30).

Il terzo quarto vede Castellaneta guadagnare con un nuovo strappo un distacco nuovamente rassicurante, è 26-39 al 24’ dopo la tripla in transizione di Rotolo e l’entrata in scena di capitan Resta. La tripla di Palamà però riesce nell’effetto di interrompere il buon momento, ed in 2’ la situazione si fa decisamente spinosa, soprattutto dopo i punti di Valentini per il -5 al 28’ (36-41). I viaggianti perdono temporaneamente la bussola, smarrendosi in attacco dopo il 2+1 di Scarati. L’ultima frazione vede quindi la contesa apertissima, soprattutto quando i verdi toccano il -4 (40-44 al 31’). Nel momento più critico proprio il play giallonero infonde nuove certezze con due bombe, consentendo di riportare l’inerzia dalla propria parte e dare il là alla nuova fuga (44-56 al 36’). A completare il lavoro è Resta, mentre nel finale c’è gloria anche per Giammarco Galli con gli ultimi due punti del 49-64 conclusivo.

ALBEROBELLO: Camassa 10, Mele, Valentini 7, Convertino 14, Niso; Martucci 9, Palamá 6, Di Lorenzo 3, Lippolis, Milano. All. Simeone.

CASTELLANETA: Scarati 22, Rotolo 3, Alecci 9, Resta 11, Picaro 2; Montrone 11, A. De Gioia 4, G. Galli 2, P. Galli, Lamanna. All. Compagnone.

PARZIALI: 9-22, 22-30; 38-44, 49-64.

ARBITRI: Positano e Bacova, entrambi di Noicattaro (BA).

Volley: Scatta la settimana della Coppa Puglia a Grottaglie
Società: ‘Latte e Miele’, progetto solidale in Niger