ALTRI SPORT

Ippica: Unica Del Rio rispetta pronostico nel centrale del Paolo VI

12.10.2017 21:10

La prova principale di oggi al Paolo VI vedeva di scena gli anziani di categoria D/E/F sui 2020/40/60 metri, con Unica Del Rio scelta dagli scommettitori come favorita in una corsa che restava aperta a tante soluzioni. Era proprio la figlia di Varenne ad emergere, dopo gara di rimessa alle spalle di Temple Team, sollecito a recuperare i venti metri e sfilare. Prima parte di corsa tattica con Temple Team che controllava Toronto As, mentre Unica Del Rio restava a guardare sino all’ingresso in retta d’arrivo quando sul calo di Toronto As si liberava ed andava ad attaccare Temple Team battendolo in zona traguardo. La media della vincitrice allenata da Mattia Orlando era di 1.16.6, ben guidata da Cosimo Fiore, che da qualche mese ha iniziato la sua collaborazione in Campania con Emilio Galiani. Temple Team era buon secondo davanti a North Bound, che centrava il secondo piazzamento nel giro di tre giorni. Giorgio D’Alessandro Jr realizzava una bella tripletta di vittorie. Il primo successo con Zibellino Aby, sul doppio chilometro a media di 1.19.3, sfruttando un varco interno e rimontando Zanzariera. Il raddoppio con Ubaldo Par, declassato nella II Tris, che sfilava dopo 600 metri su Ute Di Meletro, e controllava senza problemi sino al traguardo rifinendo il tutto in 1.14.3, mentre alle loro spalle Ugolina Cif si salvava al fotofinish da Uffizi Cla. Il terzo successo arrivava con Vigor Dei Veltri, che grazie ad una lunga progressione perveniva su Vibrazione e vinceva un bel testa a testa finale la nuovo record di 1.15.2. Anche Claudio De Filippo si metteva in evidenza, prima con la debuttante Zaza Starlight, che veniva a capo degli avversari nonostante un oneroso percorso esterno concluso a media di 1.19.5. Poi bissava in chiusura di convegno in sulky al potente Us Air Force, che scattava con azione decisa ai 600 finali, sfondava e si isolava progressivamente trottando da 1.17.3 sul doppio chilometro. Nella corsa gentlemen succedeva di tutto, con un lungo agganciamento tra Straip Ek ed Oddworld, che metteva fuori causa entrambi. La vittoria andava al sempre generoso Nero De Gloria, con Federico Rescio in sediolo, che precedeva Starna Jet e Toy Di Poggio, grazie ad un miglio in 1.16.6.

Grottaglie: Coppa, Carbone schianta il Fragagnano
Martina: Coppa Puglia, Vito Sgobba corsaro al debutto