TARANTO

Manfredonia: Diomande, 'A Taranto può succedere di tutto'

Il centrocampista a Blunote: 'In riva allo Ionio per onorare la nostra maglia'

Alessio Petralla
16.04.2018 19:04

Il Manfredonia è già retrocesso ma a Taranto vuol venirsela a giocare: parola di Kader Diomande, centrocampista classe ’94, portato in biancoazzurro dal procuratore Omar Ndyafall: “Si è vero, siamo retrocessi ma dobbiamo continuare a onorare la maglia – attacca a Blunote. Non è solo colpa nostra se non siamo riusciti a salvarci”.

LA SETTIMANA: “Sappiamo che affronteremo una squadra fortissima e giocheremo a viso aperto. Del resto il pallone è rotondo e faremo la nostra gara: può succedere di tutto. La prepareremo come tutte le altre”.

IL TARANTO: “So che è una grande squadra che però non ho mai affrontato. Ho visto dei video e ho appreso che ci sono calciatori di categoria fortissimi. Sulla carta loro sono più forti. Conosco Marsili che ho affrontato, quando lui era nella Nocerina e io con la Palmese”.

LA GARA: “Dovremo fare una partita basata sulla corsa: quando l’avversario è più forte devi per forza comportarti così. Sarà importante chiudere tutti gli spazi per non subire”.

IL CAMPIONATO: “In questo girone H, rispetto a quello I, ci sono squadre che giocano di più al calcio. Li si gettava di più il pallone”.

FOTO MALCARNE

Si ringraziano:

 

Commenti

[Video] Fasano in Serie D, le emozioni del dopo Avetrana
Rotonda: Bomber Senè, ‘In estate c'è stato qualcosa col Taranto’