Serie C

Serie C: Rende, il presidente Fabio Coscarella replica a Galigani

Comunicato stampa
29.08.2018 19:50

Fabio Coscarella, presidente del Rende

Caro Galigani,
apprendo con immenso stupore di un suo articolo nel quale esprime nei confronti della mia Società una considerazione fortemente denigratoria e lontana dalla realtà.

Rappresento sempre la stessa società che fino a qualche mese fa, da lei e dai suoi amici, era considerata una tra quelle più frizzante e virtuose (d’altronde chi può sostenere il contrario?!), tanto da farsi raccomandare a più riprese per un posto nell’organigramma societario del Rende Calcio (se necessario si possono sentire i vari testimoni che mi hanno perorato, come del resto ha fatto lei personalmente con me al telefono, la sua causa).
Nondimeno sono rimasto assolutamente meravigliato della circostanza di averla vista alla nostra assemblea di Lega del 22 agosto, riservata statutariamente ai soli rappresentanti delle società, in occasione della quale, qualora fosse stato di suo interesse, avrebbe potuto farmi qualsivoglia domanda e/o richiesta che avrebbe trovato immediata risposta.

Mi rendo conto che il padrone “di turno” Le abbia chiesto di attaccare la mia società, non potendo farlo direttamente, dal momento che abbiamo dimostrato a tutti di poter tranquillamente gestire una squadra di Lega Pro.

D’altronde siamo scomodi, non essendo degli “yes man” come il suo mentore vorrebbe, ma è fondamentale chiarire la situazione a chi ci legge: il Rende calcio non ha mai preso alcun punto di penalizzazione, non ha mai chiesto alcuna anticipazione in Lega (verso la quale vanta ancora credi4 dalla stagione 2017/18) ed ha ottemperato, come è giusto che sia, a tutte le richieste e scadenze federali, compresa l’ultima del 24 u.s.
La prego, quindi, di non sparare nel mucchio, di non farsi strumentalizzare per le altrui puerili ripicche personali, ma cerchi di mantenere la giusta lucidità nei giudizi senza essere telecomandato da chi ha solo interessi privati.

Le consiglio in conclusione per il futuro di evitare, non conoscendo le reali situazioni dei club, di esprimere giudizi a dir poco superficiali che non trovano alcun reale riscontro, comunicandole sin d’ora che, alla prossima esternazione non pertinente e fuori luogo, saranno intraprese azioni legali volte a tutelare la mia immagine e quella del Rende calcio 1968 srl.

Serie B: Foggia, Nicastro ceduto alla Ternana
Taranto: Settore giovanile, il nuovo organigramma