Serie B

Serie B: La Cremonese stende il Foggia al 90’

Armando Borrelli
28.04.2019 17:14

Mariano Arini, con il suo gol ha condanno il Foggia a un pesante ko

La Cremonese batte 1-0 il Foggia allo “Zini” grazie al gol di Arini al 90’ con sfortunata complicità di Leali, fino a quel momento migliore in campo.

LA PARTITA Parte meglio la Cremonese ma è Mazzeo su punizione a far registrare la prima azione degna di nota, mettendo di poco sul fondo. Tra 17’ e 18’ Leali dice no prima a Montalto e poi a Castrovilli, mentre Gerbo non inquadra lo specchio della porta. Comincia poi la sfida tra Piccolo e Leali, vinto sempre dal portiere rossonero prima del termine della prima frazione: il portiere rossonero dice no ai tentativi dalla distanza del numero 7 al 38’ e secondo minuto di recupero, ma cala anche il jolly al 45’ quando chiude provvidenzialmente sul fantasista dopo il clamoroso errore di Martinelli. Nella ripresa la partita è molto combattuta a centrocampo con le azioni offensive che latitano e che sono comunque di marca locale, con un calcio di rigore richiesto al 55’ per un tocco di mano di Ranieri che sembrava esserci. Castrovilli calcia in curva al 64’, con Mazzeo che - partito peraltro in offside - spara addosso ad Agazzi al 68’, prima della respinta di puro istinto di Leali sulla gran botta al volo mancina di Caracciolo, che poi non inquadra invece lo specchio della porta col destro sugli sviluppi dell’azione seguente. Mogos al 72’ fallisce di testa la palla del possibile 1-0, con Leali che si supera 2 minuti più tardi tuffandosi alla sua destra sul tiro rasoterra ed angolato di Castrovilli. L’unico tiro della ripresa del Foggia sta nella punizione di Kragl al minuto 82 che termina sul fondo, poi al 90’ arriva la rete decisiva: batti e ribatti in area ospite, il pallone giunge al limite dell’area piccola dove Arini, con un colpo di testa in tuffo, devia verso Leali che sembra trattenere il pallone ma poi ne perde il controllo facendolo scivolare prima tra le gambe e poi in fondo al sacco. Non c’è reazione ne più nulla di importante fino al triplice fischio finale, che sancisce il successo per 1-0 della Cremonese.

LA CLASSIFICA La Cremonese si porta ad un punto dall’ottavo posto che a fine stagione vorrebbe dire playoff, ed a 2 punti dalla settima piazza. Il Foggia rimane al diciassettesimo posto, ad un punto di distacco dal Livorno e due dal Venezia, che ad oggi disputerebbero i playout a differenza dei “Satanelli” che retrocederebbero direttamente in Serie C.

CREMONESE-FOGGIA 1-0

RETE: 90’ Arini (C)

CREMONESE (5-3-1-1): Agazzi; Mogos, Caracciolo, Claiton (84’ Strizzolo), Terranova, Renzetti; Castrovilli, Arini, Croce (7’ Soddimo); Piccolo (69’ Carretta); Montalto. Panchina: Ravaglia, Volpe, Rondanini, Migliore, Castagnetti, Strefezza, Del Fabro, Emmers, Boultam. All. Rastelli.

FOGGIA (3-5-2): Leali; Loiacono, Martinelli, Ranieri; Gerbo, Busellato (91’ Chiaretti), Greco, Cicerelli (90’ Boldor), Kragl; Matarese, Mazzeo (75’ Iemmello). Panchina: Noppert, Di Stasio, Agnelli, Arena, Ngawa, Galano, Cavallini, Sonnini, Di Masi. All. Grassadonia.

ARBITRO: Federico Dionisi de L’Aquila. ASSISTENTI: Alessandro Cipressa di Lecce e Andrea Capone di Palermo. QUARTO UOMO: Daniel Amabile di Vicenza.

AMMONITI: 45’ Castrovilli (Cre), 49’ Renzetti (Cre), 75’ Arini (Cre), 90’ Matarese (Fog), 90’ Agnelli (Fog, dalla panchina), 93’Martinelli (Fog).

Serie D/H: Il ‘super’ Picerno cade a Cerignola dopo 6 mesi
Taranto: Panarelli, ‘Penso ai playoff non al mio futuro’