Serie C

Serie C/C: Casertana, squadra contestata e presa a sassate

Il presidente D’Agostino ha deciso di consegnare il titolo sportivo nelle mani del sindaco Marino

17.12.2018 19:44

Giuseppe D’Agostino, presidente della Casertana

Violenta contestazione in casa Casertana dopo il triplice fischio del match con la Reggina e la sconfitta dei padroni di casa. Come riferiscono da Caserta, a fine partita, nel parcheggio antistante gli spogliatoi, dove solitamente stazionano gli autobus delle squadre, ignoti hanno scagliato 5 pietre. Una di queste ha colpito il genero del Presidente D’Agostino che era in compagnia dei suoi due nipoti che fortunatamente risultano illesi. Il genero del Presidente è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

DISIMPEGNO “Alla luce dell’aspra contestazione che ha caratterizzato l’immediato post partita e del vergognoso gesto che ha visto alcuni tifosi facinorosi colpire con una pietra un proprio familiare, successivamente trasportato in ambulanza in ospedale per le cure e gli accertamenti del caso, il presidente Giuseppe D’Agostino ritiene opportuno fare un passo indietro. Nelle prossime ore il patron consegnerà il club nella mani del sindaco di Caserta, Carlo Marino, figura che potrà farsi da garante nella valutazione di possibili imprenditori intenzionati ad assicurare un futuro al calcio rossoblu”.

Serie C/C: Matera, scoppia l’ennesima grana stipendi
L’ex Taranto Angelo Gregucci presenta il suo primo libro