Serie D

Rotonda: Il tarantino Santamaria, 'Sarà bello affrontare il Taranto'

Alessio Petralla
21.05.2018 14:05

E’ stato uno dei trascinatori del Rotonda verso la serie D, il prodotto della Cryos, classe 1999, Vincenzo Santamaria che con i suoi dieci gol ha dato una grossa mano al team lucano e che, a Blunote, commenta così la stagione: “E’ stata una bellissima emozione far parte di questo successo. Davvero, una bella soddisfazione conquistare la serie D in terra lucana…”.

SANTAMARIA: “Mi sono sempre impegnato cercando di farlo vedere in campo. Sicuramente, c’è tanto da migliorare: è un dato di fatto”.

LA CRYOS: “E’ grazie a questa squadra e al tecnico Fabio De Vita, che ho avuto per nove anni, e che mi ha insegnato ad usare il sinistro se sono cresciuto. E’ un bravissimo allenatore”.

IL CAMPIONATO: “Il livello dell’Eccellenza lucana era medio con quattro squadre d’alta classifica. Siamo stati un gruppo fantastico e giovane”.

MONDINO: “E’ una grandissima persona che conta sempre su di me…”.

SERIE D: “Spero di disputare tutte le gare: m’impegnerò al massimo cercando di dimostrarlo”.

IL TARANTO: “Spero di giocare una sfida con il Taranto allo “Iacovone”. Per un tarantino è una grande soddisfazione”.

IL ROTONDA: “E’ una società fantastica con un presidente che reputo una grande persona e con uno staff tecnico importante”.

 

A tracciare un commento sul ragazzo è il talent scout tarantino Nico Mondino, persona che lo ha portato in quel di Rotonda…: “Vincenzo è un talento tarantino che in terra lucana ha conquistato i tifosi disputando un campionato strepitoso e andando in doppia cifra. Ci tengo a ringraziare Giuseppe La Fratta della scuola calcio Cryos per avermi dato la possibilità di portarlo a Rotonda, nonostante, le tante richieste; ringrazio, inoltre, tutta la società del Rotonda, in particolare chi segue, come un vero padre, i ragazzi più piccoli vale a dire Angelo Paladino. Ne approfitto, anche, per congratularmi con il tecnico Pugliese che ha creduto da subito sul giovanissimo Santamaria. Il calciatore resterà punto fermo della squadra anche in serie D in modo che possa maturare per puntare al salto nei professionisti: lo ritengo un predestinato”.

Commenti

Cavese: Ripescaggio, nodo stadio da sciogliere entro il 27/07
Serie D: Ripescaggi in Serie C, le classifiche parziali