Serie C

Serie C/C: Presidente Andrisani, ‘Matera abbandonato da tutti’

‘Esistomo tre trattative per la cessione del club, ma ci serve subito un bonifico per pagare gli stipendi alla squadra’

12.10.2018 22:22

Nicola Andrisani, presidente del Matera - Foto Tuttomatera.com

“Tornando indietro, rifarei tutto. Nella mia follia, ripeterei un passo del genere. In questi mesi ho investito denaro e forze personali tanto che anche la mia salute ne sta risentendo. Ma tornando indietro, guardando come sono andate le cose, rifarei tutto". Nicola Andrisani, presidente del Matera, rompe il silenzio in una lunghissima conferenza stampa utile per chiarire diversi aspetti, tra cui la cessione del club: "La trattativa con Rosario Lamberti è ancora aperta, anche se in stand by - prosegue -. Ci siamo incontrati diverse volte in questa settimana, anche dai toni molto accessi. Nelle prossime ore potrebbe aprirsi un’altra trattiva, ma ci serve un bonifico immediato per ottemperare alla scadenza del 16 ottobre, relativa agli stipendi dei giocatori che abbiamo già cominciato a pagare. Oltre alla trattativa con Lamberti, al momento ce ne sono altre due che però non si concretizzeranno prima di gennaio. È doveroso ribadire che qualche ora prima di acquisire la società avevamo incassato la disponibilità di alcuni soggetti pronti a entrare immediatamente  in società. Inutile dire che poi sono scomparsi. In ogni caso, le trattative sono tre anche se quella con Lamberti è la principale".

“Giustamente, chi deve affiancarci o rilevare la società necessità di una documentazione che noi non siamo in grado di fornire perché non c’è mai stata fornita. Debiti? Ci sono e al momento non abbiamo la disponibilità economica per estinguerli. Esistono anche dei crediti che rendono questa società appetibile. Però, le condizioni di acquisto devono essere diverse rispetto a quelle di qualche giorno fa".

“Ai tifosi non si può dire niente: con i 1300 abbonamenti hanno fatto il massimo e ci sono stati vicini. Non ha fatto altrettanto la classe politica e imprenditoriale. A parte qualche amico imprenditore e degli sponsor che ci hanno dato una mano, il resto è rimasto in silenzio. La fidejussione? Ho intrapreso la strada del ricorso perché era l’unica da fare. Ci siamo affidati ad uno studio legale dei più importanti. La partita è ancora aperta da questo punto di vista".

“Come finirà? Al momento siamo concentrati sugli stipendi da corrispondere ai calciatori entro martedì. Nelle prime giornate, la squadra è stata anche sfortunata, non meritava tre sconfitte consecutive. In due giorni, il diesse Volume ha allestito La Rosa compiendo un altro miracolo, soprattutto per la disponibilità economica a nostra disposizione: di più non si poteva proprio fare".

Virtus Francavilla: Zavettieri, ‘Ci manca soltanto il risultato’
Serie B: Consiglio si Stato boccia ricorsi Ternana e Pro Vercelli