Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Coppa Italia: Lo Sicco manda il Taranto ai quarti

Mercoledì 23 Novembre 2016 19:06 in Taranto 2150 Antonio Bargelloni

Grazie a una rete di Fabrizio Lo Sicco, il Taranto supera il Messina conquistando la qualificazione ai quarti di finale della coppa Italia di Lega Pro. Il prossimo avversario dei rossoblu nella competizione di Lega   sarà il Matera di Gaetano Auteri che ha espugnato lo "Zaccheria" di Foggia con una rete di Carretta. La sfida con il Messina è stata decisa da  Lo Sicco, al 38' del primo tempo, con una bella punizione dai 22 metri  che ha sorpreso un Russo non impeccabile. Una doccia fredda per i siciliani, che fino a quel momento avevano creato molte più palle gol, senza riuscire a concretizzare la mole di gioco espressa nella prima frazione di gioco. Si tratta della prima vittoria della gestione Prosperi e della prima sconfitta del Messina targato Cristiano Lucarelli.

LA GARA Formazioni secondo i rispettivi moduli, 3-4-3 per il Taranto e 4-4-3 per il Mesina. Prosperi piazza Russo (capitano di giornata) in difesa con Balzano e De Salve, in avanti tornano a giocare insieme Viola e Magnaghi, con Potenza sulla sinistra. Il Messina appare subito più intraprendente, mantenendo a lungo il possesso, con Milinkovic, l'unico titolare schierato a Taranto in campinato, molto attivo sulla facia destra, E le prime conclusioni sono dei peloritani. Al'11' lMadonia dal vertice sinistro dell'area sferra un tiro che Pizzaleo smanaccia a sulla traversa. Sul successivo corner, Bruno, lasciato solo, di testa manda la palla a lato. Il primo intervento serio del portiere rossoblù ariva al 18', su una sventola in diagonale di Milinkovic, servito da un traversone di Marseglia dalla sinistra. Ma l'occasione più ghiotta è del Taranto, al 24’, con Potenza che, su un lancio dalle retrovie, si invola in contropiede superando due avversari sulla sinistra, ma davanti a Russo, invece di tirare, preferisce mettere al centro favorendo il recupero della difesa messinese. Al 25' si rivede il Messina con il solito Milinkovic che dentro l'area, quasi sulla linea di fondo campo sulla destra, impegna Pizzaleo in una parata a terra. Il Taranto tiene botta e sblocca improvvisamente il risultato. Viola si giadagna un calcio di punizione dai 25 metri che Lo Sicco abimente tira di prima intenzione, superando la barriera e piegando le mani all'incerto Russo. La reazione del Messina è blanda e si materializza in una conclusione sbilenca di Madonia dopo una triangolazione con Milinkovic.

Nella ripresa il Taranto si limita a controllare l'avversario, senza problemi. L'unica conclusione degna di nota all'8', un tiro di Capua, servito da Milinkovic, respinto in angolo. La partita scivola senza sussulti, dopo la solita girandola di cambi, fino al 33', quando Péozzebon tocca appena un bel cross dalla destra, favorendo la facile parata di Pizzaleo. Capovolgimento di fronte e sull'azione d'angolo per i rossoblù una conclusione da fuori di Balzano termina non molto alta sulla traversa. Il Taranto col passare dei minuti guadagna fiducia, seppure spesso sprechi qualche possesso di troppo. Su un'azione da sinistra l'appena entrato Ranieri serve Lo Sicco ilq uale porge un bel pallone a Viola che impegna con un tiro potente ma centrale Russo, costretto a respingere di pugni. Poi gli ultimi disperati assalti del Messina, con il solo ricozzi a dare i brividi ai tifosi tarantini con un tiro da fuori di poco a lato. L'arbitro chiude al 48', Prosperi può festeggiare la prima vittoria alla vigilia della gara più dura, domenica in campionato con il rilanciato Lecce. Ma l'entusiasmo è tornato alto e sognare non è vietato...

TABELLINO
TARANTO – MESSINA 1-0
TARANTO (3-4-3):
Pizzaleo, Balzano, Russo, De Salve (63′ Cardea), Boccadamo, Lo Sicco, Sampietro, Langellotti, Viola, Magnaghi (72′ Ranieri), Potenza (89′ Giunta). All. Prosperi
MESSINA (4-3-3): Russo, Saitta, Mileto, Bruno (74′ Ferri), Marseglia, Capua (63′ Palumbo), Ricozzi, Akrapovic, Milinkovic, Gaetano (57′ Pozzebon), Madonia. All. Lucarelli
RETI: 38′ Lo Sicco
AMMONITI: 25′ Boccadamo, 48′ De Salve.

Nella foto Peppe Carucci: La punizione vincente di Fabrizio Lo Sicco che ha deciso il match