Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Castellaneta: Walter Lippolis, `Sfiorato il primo successo`

Lunedì 7 Novembre 2016 13:48 in Promozione 295 Alessio Petralla

Prima vittoria stagionale sfiorata per il Castellaneta, con l'Ostuni, come conferma, a Blunote, il tecnico Walter Lippolis: "Si poteva vincere: abbiamo subito il gol a 4' dalla fine in una partita che, nel complesso, è stata equilibrata. Nel primo tempo siamo andati vicini al gol con Passiatore mentre l'Ostuni ha risposto con il suo numero sette, in sforbiciata: è stato bravissimo asile a salvare il risultato. Una volta trovato il vantaggio riusciamo a gestirlo fino a 10' dal termine quando, forse, per la giovane età di molti miei atleti, è subentrata la paura di vincere. Sull'1-0, in contropiede, abbiamo mancato l'occasione del raddoppio. Molte delle palle gol si sono concentrate negli ultim 6-7' del match. Oggi ho trovato un grande Basile che tra i pali è stato superlativo e Mianulli che oltre al gol, è stato magnifico: gli faccio i complimenti. Peccato, perchè c'erano tutti gli ingredienti per ottenere il primo successo stagionale. Altro dato che tengo a sottolineare sono i 9/11 di castellanetani in campo. Sarebbe stata una bella giornata di sport, ma in questo campionato le partite stanno risultando tutte tirate e in molti casi terminano pari". 

 

L'OSTUNI: "Ho visto una formazione abbastanza esperta che, però, fino non ho visto subito cattiva: dopo il gol è uscita l'esperienza dei vari calciatori avversari mentre in noi è subentrata la paura di vincere. Hanno girato palla e ci hannno messo un po' in crisi: di conseguenza per non rischiare ho sostituito Panzarea, che dopo il giallo è stato graziato inserendo Bendetto che ha fatto bene".

LA VITTORIA: "Ci manca soltanto il successo che i ragazzi meritano. Non siamo una formazione esperta ma diamo tanto: davvero un peccato. Oggi grandi meriti vanno dati a Basile che si è fatto trovare pronto (Perrone ne avrà per almeno un mese)".

IL FUTURO: "Guardiamo al futuro senza fare programmi: qui ogni partita ha una storia a se. Non aspettavo un campionato così competitivo. Dall'inizio stiamo avendo parecchie defezioni e dobbiamo essere più bravi evitare squalifiche stupide. A dicembre sarà fatto qualche ritocco nei reparti più lacunosi. Con più esperienza le vittorie arriveranno".

LA GESTIONE: "Ci tengo a fare i complimenti a chi è subentrato dalla panchina e a ribadire che, ovviamente, cerco sempre di mandare in campo il miglio undici possibile. Benedetto viene da più di una settimana di stop per cause personali, mentre Mianulli è rientrato da tre settimane e non ha i 90' nelle gambe: prefersco farlo entrare nella ripresa con gli avversari più stanchi. Qui si strumentalizza inentando storie e stati d'animo sempre smentite, ma lo spogliatoio lo conosco solo io. Le chiacchiere le lascio a chi non ha nulla da fare. Per fortuna questi personaggi sono pochi. Si dovrebbe avere più umiltà. Sfido chiunque a schierare 9/11 di giovani ragazzi del paese che fino a qualche anno fa facevano altri campionati".