TARANTO

Taranto: Cacciola, ‘Mi piacerebbe tanto restare’

Il difensore a Blunote: 'Per me è stata una stagione sfortunata'

Alessio Petralla
26.05.2018 11:05

Con il ko di Cava de' Tirreni si è chiusa un'altra pagina della storia del Taranto che il giovane terzino Gabriele Cacciola, commenta così partendo dalla sua annata...: "Per quanto mi riguarda sono stato un po' sfortunato. Come è arrivato il tecnico Cazzarò mi sono infortunato riuscendo, poi, a riprendermi il posto in squadra avendo, però, ancora, un infortunio".

LA STAGIONE: "Per il Taranto è stato un campionato molto difficile con un inizio brutto e un girone di ritorno strepitoso che abbiamo concluso al primo posto in classifica. Siamo riusciti a fare, davvero, bene".

MERCATO: "Sinceramente, vorrei restare. Vediamo quali sono le intenzioni della società: spero nella riconferma".

IL GRUPPO: "Con i compagni ho instaurato un bellissimo rapporto: per me è una seconda famiglia. Con il tecnico Cazzarò la stessa cosa: mi è stato sempre vicino. E' una gran persona e un bravo allenatore. Spero che entrambi saremo riconfermati".

IL PUNTO: "Per quanto riguarda le retrocesse erano, comunque, squadre organizzate anche se gli mancava qualcosa. Il Potenza ha disputato un ottimo campionato: non si può dire nulla. Hanno avuto un ruolino di marcia strepitoso con la Cavese che ha cercato di stare dietro. Nel girone di ritorno si erano accumulati tanti punti di svantaggio ed era difficile recuperarli".

LA TIFOSERIA: "Con la gente di Taranto mi sono trovato benissimo. I tifosi ci sono stati sempre vicini mostrandosi calorosi. Sono riusciti a darci la giusta carica anche tra le problematiche: all'inizio del campionato contestavano la società ma erano sempre presenti allo stadio".

Commenti

Serie B: Bari, ricorso contro il -2 in classifica
Taranto: Allievi, comincia la corsa alle Final Six