TARANTO

Martone: 'In D non servono calciatori forti, ma gruppo di uomini'

L'esperto calciatore del Gragnano a Blunote: 'Sogno la maglia del Taranto...'

Alessio Petralla
29.05.2019 20:23

Da poche settimane si è chiuso definitivamente il sipario della serie D/H e a tracciare una panoramica completa, per poi ipotizzare la prossima annata, è uno dei più esperti e validi giocatori del raggruppamento e del Gragnano, Savino Martone: "Vista la squadra che aveva mi aspettavo la vittoria del Taranto - attacca a Blunote. Nel calcio, però, non vince il più forte. In questo caso ha trionfato il Picerno che aveva un buonissimo gruppo anche se in campo non sembravano poi così imbattibili. I risultati gli hanno dato ragione".

LE RETROCESSIONI: "Per fare calcio ci vogliono i soldi e l'unione tra imprenditori e tifosi. In Campania tolte alcune società che riempiono gli stadi non esiste più quel senso d'appartenenza alla città. Questo anche per via di SKY. Imprenditori e istituzioni sono assenti. Gragnano e Sarnese, comunque, nonostante le retrocessioni hanno dimostrato di poter dare fastidio a chiunque con tanti giovani atleti. Poi, il tutto per le retrocesse in un girone come quello H diventa tutto più difficile perchè è una sorta di serie C".

IL PROSSIMO CAMPIONATO: "Sarà un girone di fuoco. Ci saranno tante grandi squadre come la Paganese. Comunque, il Picerno ha dimostrato che non serve il gran pubblico ma una società seria e sana".

IL TARANTO: "Ho sempre avuto una gran simpatia verso questa squadra. Quando lavori a Taranto devi per forza fare una squadra fortissima. In serie D, però, ho vinto e posso confermare che non c'è bisogno di prendere tutti calciatori forti. La cosa fondamentale è formare un grande gruppo di veri uomini anche perchè vincere non è mai facile. Ragno? E' un tecnico che non si discute. Se dovesse arrivare a Taranto si potranno togliere belle soddisfazioni".

MARTONE: "Ho avuto diverse richieste in Eccellenza però ho il Gragnano nel cuore. I gialloblù, purtroppo, rischiano di scomparire visto che, ancora, nessuno si è fatto avanti. Voglio giocare ancora un paio d'anni. Il mio sogno è quello d'indossare la maglia del Taranto".

Si ringraziano:

Taranto: Pellegrino, 'Stagione dura; ringrazio Giove per l'opportunità'
Serie B: Salvo il Palermo, Foggia in C. Playout Salernitana-Venezia