TARANTO

Taranto: Stadio ‘Iacovone’, il Comune risponde a Montella

L’amministrazione fa un rendiconto dei lavori effettuati, anche se, nella nota, non approfondisce il discorso in merito al campo B

14.08.2019 11:40

Il Comune di Taranto risponde a Gino Montella, direttore generale del Taranto FC, che nel corso di 100 Sport Magazine di martedì 13 aprile aveva manifestato una certa preoccupazione per la procedura a rilento dei lavori dello “Iacovone B”. Da cronoprogramma, la struttura dovrebbe essere pronta entro fine settembre, ma le perplessità sul rispetto di questa data sono state sollevate dal diggì rossoblu. La risposta del Comune non si è fatta attendere, anche se nella nota l’amministrazione non è entrata nel merito dello “Iacovone B”: “A pochi giorni di distanza dall’apertura della stagione ufficiale del Taranto Calcio, l’Amministrazione Melucci fa sapere di aver fatto tutto quanto necessario per rendere agibile e il più accogliente possibile lo Stadio Erasmo Iacovone. Come già sottolineato in corso d’opera, infatti, sono stati eseguiti da parte dell’Amministrazione interventi di particolare rilevanza come il montaggio dei nuovi seggiolini in gradinata e nelle curve, il rifacimento degli spogliatoi e dell’illuminazione, la manutenzione del terreno erboso e, come è ormai noto, sono stati avviati i lavori di ristrutturazione integrale del campo B. L’ultimo tassello, necessario per l’agibilità, è rappresentato dalla manutenzione e dal conseguente affidamento dei tre chioschi presenti nei tre settori principali dello stadio. Nell’attesa di chiudere le procedure per il bando di gara relativo a tale affidamento, consentendo di strutturare un avviso rispondente ai requisiti imposti dalle autorità competenti, si è provveduto ad affidare temporaneamente i chioschi tramite semplice ampliamento dei servizi concordati con la società che opera all’interno sello stadio per altre attività. Pertanto, i chioschi saranno regolarmente funzionanti già a partire dalla Birra Raffo Cup prevista per il prossimo 18 agosto. “Le procedure per il bando - commenta il sindaco Melucci - sono state finalmente avviate ed abbiamo anche trovato la maniera, nel rispetto delle norme nazionali, di garantire una fruizione dei chioschi in questa fase transitoria, devono tornare regole trasparenti e buone pratiche anche intorno alle vicende collaterali dello sport ionico”. “Abbiamo fatto tutto quello che era necessario per rendere agibile e il più funzionale possibile lo stadio in tempi record - ha dichiarato l’assessore alla cultura e sport Fabiano Marti - dimostrando che, come più volte dichiarato dal Sindaco, l’Amministrazione è e sarà sempre accanto alla società e ai tifosi rossoblu”.

Blunote e Corriere ti regalano il cinema con Chili
Serie C/C: Mercato, alla Vibonese un calciatore richiestissimo