1a Categoria

1a Categoria: Grottaglie, basta un tempo per vincere a Crispiano

Al Cominale di Via Quasimodo, secondo successo di fila per Pierluigi Orlandini

Michele Trani
18.11.2018 17:25

Il Grottaglie si conferma in vetta alla graduatoria battendo a domicilio il Crispiano. Al Comunale di Via Quasimodo arriva il secondo successo consecutivo sotto la guida di Orlandini per i biancazzurri che proseguono così il testa a testa contro il Castellaneta, unica compagine ad aver finora fermato la marcia dei grottagliesi. Sulla terra battuta di Crispiano, Orlandini deve fare a meno di due pezzi da novanta come Fonzino e De Tommaso. Il tecnico biancazzurro conferma l'impostazione tattica di domenica scorsa modificandone però gli interpreti. Sulla corsia di sinistra Pisano rileva Sanarica, mentre nella zona neralgica Greco si prende i galloni da titolare complice il forfait di Fonzino. Variazioni anche in avanti dove Napolitano eredita la dieci lasciata libera da De Tommaso. Prima frazione ricca di spunti con il Grottaglie a far la partita ed il Crispiano che prova a pungere di rimessa. Il match si sblocca poco prima della mezz'ora grazie ad un calcio di rigore trasformato da Galeandro. Fanno festa i tifosi ospiti che prima della gara hanno ricordato con uno striscione Giovanni Palmisano, tifoso locorotondeseprematuramente scomparso in settimana. Il Crispiano riesce a raddrizzare la contesa, sempre dagli undici metri, ma nel finale di frazione si scatena Appeso che realizza una doppietta nel giro due minuti schiantando le resistenze dei gialloblù. Nella ripresa i biancazzurri controllano senza particolari difficoltà portando a casa tre punti importanti che permettono di conservare la vetta insieme al Castellaneta, sempre più imbattibile al De Bellis (secco 6-1 a spese della Football Acquaviva). Le prime della classe, inoltre, allungano sulla più immediata inseguitrice, il San Marzano, che impatta 2-2 contro la Cedas Avio Brindisi e scivola a -4 dalla vetta. Proprio i sammarzanesi saranno i prossimi avversari dei grottagliesi al D'Amuri. Una sfida da non fallire per allungare ulteriormente la graduatoria.

Volley C/M: Martina torna da Lecce con un punto e tanti rimpianti
Ippica: Paolo VI, il centrale di lunedì è riservato ai tre anni