Cultura, musica e spettacolo

‘Il Procamorti’, valanga di risate per il pubblico della Villa Peripato

In programma venerdì 12 luglio per la Rassegna Estiva 2019

Comunicato stampa
10.07.2019 14:54

Per venerdì 12 luglio la Rassegna Estiva 2019 della Villa Peripato, il direttore artistico Gabriella Casabona, ha scelto una commedia molto divertente da portare sul palco per far ridere a crepa pelle il pubblico presente. La compagnia Le Panaridde propone “Il Procamorti” commedia comica italo-dialettale in due atti, regia di Nicola Risolvo. Inizio spettacolo alle ore 21,00 apertura botteghino(via Pitagora 71) ore 19,30. Costo del biglietto posto unico numerato €6,00 al botteghino. In prevendita €6,50 al Box Office in via Nitti 106/A (angolo via Oberdan) telefono 099.4540763. Solo per info 339,4760107.  Gli ingredienti ci sono proprio tutti per quella che si preannuncia una serata molto leggera e divertente: tradimenti, pentimenti, rimorsi di coscienza, cimitero, bare e alla fine una sorpresa inaspettata. Questa la storia. Peppino Sotterra, titolare della pregiata e veneranda onoranze funebri “Morta toia – vita meia” è sempre impegnato a procare (seppellire) ed a portare avanti gli affari dell’azienda di famiglia e per questo trascura la moglie Marietta Settepene che si consola tra le braccia del vedovo Mortimer. Peppino oltre alla moglie è costretto a sopportare quella inconsolabile della cognata in cerca del suo sesto marito. Ma anche la follia della strana signora Purgatorio, che sta organizzando il funerale di suo marito, il signor De Profundis che però è ancora vivo e vegeto. A questi si aggiungono l’assistente Allegro, che di allegro non ha proprio nulla, la signora Crisantemo in cerca del loculo del suo povero marito Titino. ed ancora la dottoressa Belvedere che cerca di tirar fuori il suo problema e la presenza, la sua coscienza, che lo assilla durante il sonno per cercare di redimerlo e fargli capire che bisogna rispettare i morti. Una commedia piena di colpi di scena che farà molto divertire.

Personaggi e interpreti: Nicola Risolvo – Peppino; Agnese Adinolfi – Marietta; Rosalba Casa – Inconsolabile; Antonello Casula – Allegro; Teresa Ligorio – la signora Purgatorio; Salvatore Gentile – la presenza; Alessandro Gigante – Mortimer; Roberta Lo Conte – la dottoressa Belvedere; Marialuce D’Onghia – la signora Crisantemo; Angelo Abbruzzo – De Profundis. Regia di Nicola Risolvo.

Eventi: A Mottola il bicentenario della Festa del Carmine
Ex Ilva: ‘Responsabilità prevalga per interesse di Taranto e Italia’