FUTSAL

Futsal C1/F: L’Atletic Club Taranto entra nella storia

Per la prima volta solo in vetta nel campionato regionale di C1 di futsal femminile

11.12.2017 22:12

Sole in vetta. L’Atletic Club Taranto batte le dirette concorrenti del Manfredonia evola a quota 24 punti nella decima giornata del campionato regionale di C1 di futsalfemminile. È la prima volta nella storia della società. Le due squadre iniziano subito forte. La prima occasione per l’Atletic è al 5’ con Valentina Guarini, che di testa non c’arriva. Marianna D’Alessandro ribatte prima con una punizione che non ottiene l’esito sperato e poi rubando palla in contropiede e sfiorando il primo palo della porta rossoblu, difesa da Cristina Fedele. È una bella sfida anche tra allenatori, i più sanguigni del campionato, che non smettono mai di incitare in piedi le loro ragazze: per le ioniche Stefano Latartara,  Portovenero per le foggiane. I primi dieci minuti sono soprattutto delle biancocelesti, che provano a più riprese a sbloccare il risultato. Ed infatti al 13’ arriva il vantaggio con Anna Giovanna Palumbo, che spedisce una palla rasoterra all’angolo. Niente può Fedele, che pochi secondi dopo rischia di essere beffata di nuovo, ma il rimpallo su Depane favorisce le ioniche. Guarini prova a rimettere in pari la gara ma la sua bomba trova una schiena avversaria, mentre De Pane, al 16’, impegna in una parata Alice Nardella. Cristina Fedele, numero 1 rossoblu, si supera al 16’ mentre al 20’ la eguaglia Nardella, parando un tiro calibrato e potente di Guarini. Al 21’, è sempre Nardella a parare una punizione alle rossoblu, sulla respinta però, segna De Pane. È 1-1. Neanche il tempo di esultare, che un atterramento in area all’Atletic costa un rigore contro. Batte D’Alessandro, Fedele intercetta ma non para: le foggiane tornano in vantaggio. È 2-1e Fedele ci mette un piede prima ed una  mano poi per arginare le avversarie, sulla cresta dell’onda. Al 28’ Nardella para ancora il calcio piazzato di Guarini, mentre Galiano manda di poco a lato della porta. Al 30’, però Guarini non sbaglia e al volo si gira è ficca in rete. È 2-2. Con questo risultato si apre il secondo tempo. Al 3’ Lazzaro per poco non concretizza il vantaggio rossoblu, con la sfera che lambisce il palo alla sinistra del portiere biancoceleste, mentre al 6’ Guarini, dopo una serie di dribbling, si fa parare la palla. Al 9’ il gol delle biancocelesti , con carica sul portiere, viene annullato tra le proteste. Al 16’ Guarini prova ancora ma la palla è di poco fuori. Al 18’ Fedele si supera e prima stendendosi e poi con una mano, impedisce alla foggiane di siglare il gol del vantaggio. E nel calcio, anche a cinque, si sa che ‘gol sbagliato è gol subito’. Il 3-2 per le padrone di casa arriva al 24’, con un passaggio di Depane a Guarini, che si gira e segna. Le avversarie provano a tornare sul pari ma ormai è finita. L’Atletic vince la sfida e va a 24 punti, prima in classifica. 

LE DICHIARAZIONI DI MISTER STEFANO LATARTARA

“Primi in classifica, da soli. È la prima volta in vetta nella storia di questa società. Siamo felicissimi, è una gioia indescrivibile. Queste ragazze e questa società meritano tutto questo. Oggi è stata una bellissima vittoria, sudata, sofferta, contro un avversario davvero forte sia fisicamente che tecnicamente. Oltre alla qualità, per vincere partite come questa, serve tanto tanto cuore e tanta voglia di superare gli ostacoli. E questo gruppo la voglia di vincere ce l’ha nel dna. Sono eccezionali e meravigliose le ragazze, non posso che complimentarmi con loro. Il percorso è lungo e viviamo partita dopo partita ma oggi festeggiamo tutti insieme”. 

2a Categoria: Atl. Martina, Marangi ‘Dobbiamo riprenderci il 2° posto’
Volley B2/F: Coach Acquaviva promuove la DS Oria