Giovanili

Taranto: Juniores, Paradisi ‘Un pareggio che mi preoccupa’

Il tecnico: ‘Una prestazione non eccellente, però, non deve far passare in secondo piano il nostro strepitoso campionato’

07.04.2018 23:04

“La prestazione non mi è piaciuta e non mi lascia sereno - dichiara Alfredo Paradisi, allenatore della Juniores del Taranto sul sito ufficiale -. Pur al cospetto dell'ultima in classifica, che annoverava in squadra un classe '97, due '98 e sei '99, avevo chiesto ai ragazzi di portare a casa la vittoria. Questo pari ha il sapore della sconfitta, ma può servire da stimolo nel percorso di crescita dei miei ragazzi, i quali adesso hanno capito che nel calcio non ti regala niente nessuno. Una prestazione non eccellente, però, non deve far passare in secondo piano il nostro strepitoso campionato: chiudiamo il girone con 60 punti, frutto di 18 vittorie, sei pareggi e due sconfitte. Con 19 reti subite, abbiamo la miglior difesa e il secondo miglior attacco, assieme al Cerignola, del Girone, 71 sono i gol fatti. La squadra è composta quasi esclusivamente da classe 2000, con un solo '99 e circa sette 2001 di cui quattro fissi nell'undici titolare. Abbiamo fornito calciatori alla prima squadra come Boccadamo, che ha iniziato la stagione con noi, oltre a Rizzo e Russo. Inoltre, abbiamo ceduto al Foggia Gatto e Palumbo, le nostre armi in più. Il lavoro che abbiamo svolto in questa stagione non può passare in secondo piano solo per una partita inferiore alla media. Abbiamo realizzato undici vittorie consecutive ed eravamo stabilmente in testa. La mia squadra è sempre stata la più piccola, in termini di età, rispetto agli avversario e nonostante ciò abbiamo fatto dei numeri eccezionali e non si poteva chiedere altro a questi ragazzi quando sono venuti meno alcuni elementi. Ora abbiamo un mese di tempo per preparare la sfida col Cerignola, senza ansie e pressioni anche perché i favoriti sono loro, dispongono di una squadra piena di '99 e fisicamente sono molto forti. Bisogna ricaricare le batterie visto che nelle ultime partite abbiamo perso lo smalto dei tempi migliori e soprattutto ora bisogna avere in testa solo la finale play-off col Cerignola, dopo aver evitato la semifinale grazie al distacco punti con la quarta classificata”.

Commenti

Taranto: Juniores, pari scialbo con l’ultima della classe
Taranto: Nuovo stemma, parte il primo turno