TARANTO

Sorrento: D'alterio, 'Rammarico per la mia avventura'

L'ex difensore ionico a Blunote: 'Mi sarebbe piaciuto restare e dimostrare il mio valore'

Alessio Petralla
17.12.2018 13:50

Domenica prossima a Taranto arriverà il Sorrento per l'ultimo match del 2018 che chiuderà anche il girone d'andata. A presentarlo, a Blunote, è l'ex fresco fresco Salvatore D'alterio: "Qui, mi hanno accolto benissimo e mi sono sentito, da subito, uno di casa. Ho esordito con una bella vittoria ed è stato bellissimo".

D'ALTERIO: "Sono guarito tanto che ho già giocato due partite e mezzo. E' stato brutto stare tanto tempo fuori".

L'ATTESA: "Attendo la sfida con il Taranto in maniera molto serena, un po' come succede per tutte le altre gare".

IL TARANTO: "Conosco il valore della mia ex squadra. Per noi sarà una gara difficilissima. I rossoblù stanno giocando bene raccogliendo meno di quanto meritassero".

LE INSIDIE: "Il Taranto è forte in tutti i reparti, gioca bene e ha tanti ricambi. Saranno 90' di sofferenza ma cercheremo di difenderci bene cercando almeno un punto".

RAMMARICO: "Un pizzico di rammarico per la mia avventura a Taranto c'è: per via dell'infortunio non ho giocato. Non ho avuto l'opportunità di dimostrare, ancora, il mio valore però non mi è stato dato il tempo: potevano aspettarmi. Volevo rimanere. Il calcio, però, è questo e quindi ognuno va per la sua strada".

IL CAMPIONATO: "Il Taranto è la squadra più completa del girone ed è quella che gioca meglio. Il Cerignola, forse ha qualche individualità in più ma non si esprime bene come la compagine di Panarelli. Il Picerno viaggia sulle ali dell'entusiasmo  ma penso che alla lunga non riuscirà a tenere questo passo".

Si ringraziano:

Taranto: Il mercato non si ferma, ecco Vittorio Esposito
[Video] Taranto: Il meglio di Vittorio Esposito