ALTRI SPORT

Motori: 52° Rally del Salento, ufficializzato il programma

La manifestazione rallystica pugliese per eccellenza accende gli entusiasmi e si prepara a una nuova e spumeggiante edizione sempre all’insegna dello spettacolo e del divertimento

Comunicato stampa
01.05.2019 21:12

È scattato il conto alla rovescia per l’edizione numero 52 del Rally del Salento. Da mercoledì 1° maggio, via al periodo dedicato alle iscrizioni che si chiuderà venerdì 24 maggio e che determinerà la lista dei pretendenti al successo assoluto e alle varie coppe di categoria. La gara, con i suoi 109,71 km di prove speciali (sui 447,66 complessivi), chiude la prima parte del calendario con la terza delle sei prove previste dal Campionato Italiano WRC. La serie tricolore è reduce dai due precedenti appuntamenti di Brescia e dell’Isola d’Elba approda in terra salentina per un appuntamento a coefficiente maggiorato, quindi decisivo ai fini della serie tricolore. Un motivo in più dunque per rendere interessante il weekend del 31 maggio e 1 giugno, data di disputa della corsa organizzata dall’Automobile Club Lecce con il supporto di Acisport e Automobile Club d’Italia e che sposterà il circus del rallysmo tricolore nella provincia più orientale della nazione. A conferire ulteriore lustro alla manifestazione saranno anche le atre importanti validità che caratterizzeranno l’evento e catalizzeranno certamente l’attenzione del movimento rallystico nazionale: a quella di essere come detto il terzo atto del tricolore WRC, si affiancherà la validità per la Coppa Rally di Settima Zona a coefficiente 2, gara utile quindi per l’accesso alla finale Nazionale AciSport Rally Cup Italia, per la Coppa Rally R1, per il Campionato Interregionale Rally & Velocità e per i trofei monomarca Suzuki Rally Cup, Michelin Rally Cup e Zone Rally Cup Zona 7, Trofeo Peugeot Competition Rally Regional Club Zona 7 e Campionato Sociale AC Lecce 2019. Rispetto allo scorso anno il format è rimasto sostanzialmente invariato con tre prove speciali da ripetere tre volte anticipate dalla super prova speciale. Il percorso invece si presenta con un nuovo look che coinvolgerà soltanto la parte più meridionale della penisola salentina, ma che testimonia la capacità degli organizzatori ed in particolare di ACI Lecce di sapersi adattare con spirito innovativo ad esigenze regolamentari e logistiche sempre diverse senza perdere di vista la tradizione.

Cuore della manifestazione sarà la Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento cheospiterà il parco assistenza, i riordinamenti del secondo giorno, le verifiche tecniche e sportive, il briefing con il Direttore di Gara e il centro direzionale. L’impianto ugentino condividerà il ruolo di epicentro logistico con la splendida cornice  dell’area portuale di Gallipoli che sarà per la prima volta  nuova sede di partenza  (ore  18 di venerdì 31 maggio) e che torna invece ad ospitare come già accaduto nel 2006, la cerimonia d’arrivo e premiazione (ore 20 di sabato 1 giugno). Nella medesima location verrà allestito il riordinamento notturno di venerdì 31 maggio e il Villaggio Rally dove ci sarà spazio per le aziende che operano nel settore automotive e  che darà modo di avvicinare alla specialità  quante più persone possibile con varie iniziative che garantiranno per tutta la durata della manifestazione una continuità di spettacolo e intrattenimento.

Novità anche per lo Shakedown che si svolgerà nella Marina di Pescoluse e che interesserà iltratto finale della prova di Palombara. Come detto saranno dieci in totale le prove speciali previste (Pista Salentina km 2,64 con partenze affiancate e formula ad inseguimento e la triplice ripetizione di Palombara km 10,88, Ciolo km. 11,75 e Specchia km 13.06) per un chilometraggio leggermente aumentato rispetto a quello dello scorso anno, concentrato in due giorni e che porterà gli equipaggi a competere lungo le strade che hanno contribuito a fare la storia di questa gara, nata nella metà degli anni cinquanta e che ha sempre mantenuto un ruolo importante nell’ambito motoristico.

Anche quest’anno l’evento gioca a tre punte. Alle sempre forti premesse per una gara unica verranno affiancate le vetture storiche. In contemporanea alla gara valida per il Campionato Italiano WRC si correrà infatti anche il 2°Rally Storico del Salento, prova d’apertura e unica gara pugliese valida per il Trofeo Rally 4^ zona (Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna). 6 le prove speciali previste per 35,69 km su un totale di 138,13 e il 3°Raduno Storico del Salento. Tutte e tre  le manifestazioni avranno orari e identità ben distinte e separate tra loro con operatori specifici ad esse dedicate.

Portale ufficiale dell’organizzazione il sito internet www.rallydelsalento.eu dove è possibile avere accesso a tutte le informazioni e reperire la modulistica per partecipare alla gara. 

Eventi: Questione ambientale, il 4 maggio corteo nazionale
Real Pulsano: Esordienti, ottima figura anche al Vivisport