TARANTO

L'analisi tattica di Campana: 'Taranto non lasciare spazio a Tulimieri e Petitti'

Alessio Petralla
26.03.2018 14:03

Una bella e preziosissima vittoria quella ottenuta, per 2-4, dal Gragnano sul campo del prossimo avversario del Taranto, la Sporting Fulgor Molfetta che il tecnico dei campani Rosario Campana, a Blunote, commenta così: “Fare punti in questo periodo è di vitale importanza. Bisogna cercare di lasciare il meno possibile per strada: a volte raccogliamo poco dopo prestazioni importanti. Domenica abbiamo fatto un ottimo primo tempo e le azioni non sono mancate visto che Gassama ha sfiorato il gol per due volte e che Napolitano ha colpito il palo. I tre cambi che ho effettuato insieme si sono rivelati la svolta del match”.

FRATTESE-TARANTO: “Spesso vengo intervistato su testate tarantine e sono diventato un grande simpatizzante della squadra ionica che seguo con piacere. Il ko di Mugnano conferma che nel calcio nulla è scontato e che il gap tra le varie formazioni è diminuito. Inoltre la Frattese è in forma nonostante il Taranto resti una squadra di primissimo livello”.

LA SPORTING FULGOR: “Nonostante il loro periodo non proprio positivo visti gli ultimi due risultati negativi, prima non stavano facendo malissimo avendo pareggiato in casa della Frattese e con il Picerno che sono due formazioni in forma. Con il Potenza, l’Altamura e il Cerignola hanno perso con un risultato minimo e anche se la loro classifica sembra compromessa non mollano mai. Giocano con un 4-4-2 cercando sempre di verticalizzare su Petitti e Tulimieri al quale se dai spazio possono fare, davvero, molto male. Con noi, domenica, hanno realizzato due marcature di ottima fattura. I baresi non hanno una rosa ampia ma se la giocano con tutti. Il livello dei singoli tra Taranto e Sporting, però, è largo. Gli ionici non devono, assolutamente, sottovalutarli”.

LA GARA: “Il Taranto ha tutte le carte in regola per vincere la sfida di giovedì. Con noi la Sporting Fulgor si è giocata le ultime carte per approdare ai play out. L’aspetto psicologico sarà determinante. I rossoblù viene da un ko e vorrà riscattarsi ma nulla è scontato”.

IL CAMPIONATO: “Per quanto riguarda la zona retrocessione la metà delle squadre sono tutte coinvolte: fino all’ultima in classifica non c’è nulla di scontato. Il Taranto, ormai, ha agguantato i play off con la vetta che era già compromessa in passato. Se questi spareggi conteranno qualcosa per nuove normative, blasone, numero di abitanti e strutture i rossoblù dovrebbero essere subito ripescati. Il Potenza ha perso punti con il Francavilla che veleggia in bassa classifica ma che ha grandi calciatori in rosa. Nel frattempo la Cavese ha sgranocchiato tre punti ai lucani ottenendo un risultato importante a Nardò. La squadra di Ragno, però, ha molti bonus da giocarsi e alzerà l’asticella al massimo. Con la Sarnese ci fu già un campanellino d’allarme visto che vinsero al fotofinish”.

Si ringraziano:

 

Commenti

[Video] Studio 100: 100 Notizie Sport del 26/03/2018
Sporting Fulgor: 'Taranto, veniamo a giocarcela', parola di Tulimieri