TARANTO

Pronostici: Micco, 'Cavalli? Ricordiamo la finale di Champions'

L'ex centrocampista ionico a Blunote: 'Mi auguro che il Taranto vinca a Nardò'

Alessio Petralla
24.11.2018 12:45

Girone difficile quello H della serie D come spiega a Blunote, l’ex centrocampista adesso agente di vari calciatori (tra cui il portiere Cavalli) Franco Micco: “Quello H è il girone più difficile da affrontare visto che ci sono realtà importanti e organici che possono affrontare categorie superiori. Inoltre, qui, visto il seguito della gente, il fattore campo può influire sui vari match. Credo che su tutte, le due protagoniste assolute saranno Taranto e Cerignola più, ovviamente, qualche outsider. Il Picerno, già nel passato campionato aveva fatto bene e quest’anno per qualcuno è una sorpresa mentre per altri non più di tanto. Nessuno, però, se lo aspettava sopra il Taranto e il Cerignola”.

ZONA BASSA: “In bassa classifica ci sono neopromosse e compagini comunque importanti come il Sorrento. Anche il Savoia non sta sorprendendo. Con il mercato potranno colmare alcune lacune e risalire. Il girone è molto livellato e si può perdere anche con l’ultima in classifica”.

IL TARANTO: “Il mio assistito Cavalli, purtroppo, domenica è incappato in una brutta situazione. Mi dispiace per lui, però, c’è da dire che è giovanissimo e che mesi fa nella finale di Champions il portiere del Liverpool fu protagonista di due errori clamorosi. Sono rammaricato perché quell’infortunio è costato al Taranto due punti. Comunque, auguro agli ionici le migliori sorti con la speranza che possano raggiungere la serie C e poi puntare alla cadetteria. E’ una piazza che non si discute che può portare allo stadio anche più di 15000 spettatori. Con questa dirigenza e con un tecnico come Panarelli le credenziali ci sono tutte anche se non sarà semplice viste le ottime avversarie presenti in questo girone”.

MERCATO: “Sono convinto che il Taranto si rinforzerà e curerà ogni particolare. Ora non si può più sbagliare. Sono sempre in contatto con il Presidente e la società e se riuscissi a chiudere qualche operazione importante ne sarei felice. Mi piacerebbe essere protagonista, tramite dei miei assistiti, alla risalita del club rossoblù”.

 

I PRONOSTICI DI FRANCO MICCO

12a Giornata – Serie D – Girone H – 25/11/18

ERCOLANESE-SORRENTO: X – “Si tratta di un derby campano ed è difficile da pronosticare. I padroni di casa nel passato campionato fecero benissimo mentre il Sorrento è una neopromossa che vorrà risalire”.

FASANO-SAVOIA: 1 – “Il fattore campo può essere l’arma in più per i pugliesi al quale auguro il successo anche per via dell’amicizia che ho con il loro Presidente”.

FIDELIS ANDRIA-GRAGNANO: 1 – “I baresi sono la rivelazione del girone H. Sono partiti in ritardo ma la società è stata brava a formare l’organico. Un plauso, perciò, alla dirigenza biancoazzurra. Hanno qualcosa in più rispetto al Gragnano”.

FRANCAVILLA IN SINNI-PICERNO: X – “E’ un derby importante e vincere a Francavilla non è mai semplice. Il fattore campo può essere determinante. Quella ospite è una società serissima con il direttore Enzo Mitro che stimo tantissimo”.

GELBISON-POMIGLIANO: 2 – “I padroni di casa hanno una rosa molto giovane che da anni riesce sempre a raggiungere l’obiettivo. Il Pomigliano fino ad un mese fa era un cantiere aperto e deve fare punti per togliersi dalle sabbie mobili. Inoltre li ho un mio calciatore”.

GRAVINA-BITONTO: X – “Conosco entrambe le formazioni. Il Gravina milita ormai da anni in questo campionato e quest’anno non è partito benissimo. Ora con il tecnico Loseto, che stimo molto, potrà risalire. Il Bitonto è una neopromossa e vorrà ben figurare. Gara combattuta”.

NARDO’-TARANTO: 2 – “Mi auguro che gli ionici possano espugnare Nardò il cui campo non è semplice. I neretini stanno facendo un campionato di vertice e sono da prendere con le molle. E’ sempre un derby in cui il Taranto può riprendersi i due punti persi domenica. Mi auguro che Cavalli possa riscattarsi”.

SARNESE-NOLA: X – “Si tratta di un altro derby tra società che cercano di risalire in classifica. Non vedo una supremazia”.

TEAM ALTAMURA-CERIGNOLA: X – “I baresi hanno cambiato allenatore e quindi molti calciatori vorranno mettersi in mostra. Perciò per il Cerignola è una partita tosta anche perché l’Altamura vanta anche un buon organico. I gialloblù sulla carta sono superiori però il fattore campo e il cambio d’allenatore può penalizzarli. In terra altamurana c’è entusiasmo dopo i quattro punti ottenuti con Taranto e Gragnano”.

Si ringrazia:

 

Taranto: Convocati, tre gli indisponibili per Nardò
Futsal A/F: Derby di Puglia e d’alta classifica per il Real Statte